yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei

martedì 11 dicembre 2018

1. Carlo Calenda è intervenuto ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format "I Lunatici", condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in diretta ogni notte dall'1.30 dalle 6.00 del mattino. - 2. L'ex Ministro è tornato a parlare del clima che si respira in casa Pd: "Io penso oggi che il grosso problema sia preparare un'offerta alternativa per le elezioni europee. Serve un fronte democratico rinnovato nelle persone che sia capace di opporsi a chi, come Salvini che sogna di far diventare l'Italia come la Russia o l'Ungheria, vuole portarci fuori dall'Europa. Il congresso andava fatto prima, immediatamente dopo la sconfitta, farlo ora e portarlo fino a marzo dilaniandosi all'interno senza mai tirar fuori uno straccio di programma, trovo che sia una cosa abbastanza folle.....



carlo calendaCARLO CALENDA
Carlo Calenda è intervenuto ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format "I Lunatici", condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in diretta ogni notte dall'1.30 dalle 6.00 del mattino.

L'ex Ministro è tornato a parlare del clima che si respira in casa Pd: "Io penso  oggi che il grosso problema sia preparare un'offerta alternativa per le elezioni europee. Serve un fronte democratico rinnovato nelle persone che sia capace di opporsi a chi, come Salvini che sogna di far diventare l'Italia come la Russia o l'Ungheria, vuole portarci fuori dall'Europa. Il congresso andava fatto prima, immediatamente dopo la sconfitta, farlo ora e portarlo fino a marzo dilaniandosi all'interno senza mai tirar fuori uno straccio di programma, trovo che sia una cosa abbastanza folle.

SALVINI IN ESTASISALVINI IN ESTASI
Poi, se lo vogliono fare perché sono appassionati di ordalie in cui si contano, lo facciano. E si divertissero. Io ho provato a capire quali siano stati gli errori fatti dai progressisti negli ultimi 30 anni. La globalizzazione ha portato un miliardo di persone fuori dalla povertà, ma è stata pagata dalla classe media. Bisogna capire cosa dobbiamo dire alle persone, non dove dobbiamo andare per incontrarle.

carlo calenda in diretta televisivaCARLO CALENDA IN DIRETTA TELEVISIVA
Dobbiamo capire le paure della gente, che spesso abbiamo liquidato come sintomo d'ignoranza. E invece sono molto profonde, e spesso anche giuste. I prossimi 30 anni saranno molto difficili, andrà gestita una transizione molto complicata. Le differenze aumentano, ci sono tensioni geopolitiche. Occorre tenere il Paese in sicurezza, sia per quanto riguarda le migrazioni che finanziariamente.

E poi fare un grande piano di investimenti che parta dalla scuola, dove noi oggettivamente non abbiamo fatto quello che avremmo dovuto fare. Un terzo degli italiani è analfabeta funzionale, è in grado di leggere ma non capisce quello che legge. Il 50% dei ragazzi non legge nemmeno un libro in un anno. Tutto questo sta preparando un futuro per il nostro Paese che è estremamente preoccupante":
salvini allo sgombero dell'ex penicillina 22SALVINI ALLO SGOMBERO DELL'EX PENICILLINA 22

Sul Movimento Cinque Stelle: "E' sbagliato dire che avremmo dovuto fare il Governo con loro. Il Movimento Cinque Stelle oltre a essere un Movimento che è fondato su un generico vaffanculo rispetto a tutto, sta dando una prova pessima sia a livello locale che a livello nazionale. Il Movimento Cinque Stelle sta attaccando la democrazia, dicendo che le Istituzioni che non sono votate non hanno nessun valore e questo è il contrario dell'idea di democrazia liberale, dove lo Stato e le Istituzioni non sono di chi vince le elezioni, ma sono di tutti i cittadini".

calenda renziCALENDA RENZI
Su Salvini: "Bisogna essere convincenti per affrontarlo. Anche se lui nella sua vita ha sostenuto tutto il contrario di tutto. Se domani andassero di moda i migranti e le ONG domani si dipingerebbe la faccia di nero e andrebbe in giro con la barchetta in mezzo al mare. Il problema non è Salvini, ma che c'è un pezzo di questo Paese che risponde alla paura cercando una politica che sia più forte. L'importante è che la politica non risponda con l'autoritarismo e puntando solo sugli slogan, come invece fa Salvini. Dobbiamo capire che chi ha un problema con i migranti non necessariamente è un razzista".

La Procura di Roma chiude la prima tranche dell' affaire Tor di Valle: l' avvocato Luca Lanzalone, ribattezzato il sindaco ombra della Capitale, finisce a processo. Insieme a lui, il suo socio Luciano Costantini e Fabio Serini, il commissario straordinario dell' Ipa, l' ente di previdenza dei dipendenti capitolini. Le accuse sono corruzione e traffico di influenze. Per loro gli inquirenti hanno ottenuto il giudizio immediato: il dibattimento si aprirà il 5 marzo saltando la fase dell' udienza preliminare. Per gli altri indagati - 17 persone tra le quali Luca Parnasi - i pm procederanno con il rito ordinario........






PARNASIPARNASI
Michela Allegri per il Messaggero

Consulente plenipotenziario del Campidoglio, consigliere di punta della sindaca Virginia Raggi, ingaggiato senza contratto ma interpellato per ogni decisione importante. Una su tutte: il nuovo stadio della Roma, l' affare che lo aveva portato ai domiciliari lo scorso giugno e che, ora, lo trascina sul banco degli imputati per le intercessioni in favore del costruttore Luca Parnasi, remunerate a suon di consulenze a cinque zeri.

La Procura di Roma chiude la prima tranche dell' affaire Tor di Valle: l' avvocato Luca Lanzalone, ribattezzato il sindaco ombra della Capitale, finisce a processo. Insieme a lui, il suo socio Luciano Costantini e Fabio Serini, il commissario straordinario dell' Ipa, l' ente di previdenza dei dipendenti capitolini. Le accuse sono corruzione e traffico di influenze. Per loro gli inquirenti hanno ottenuto il giudizio immediato: il dibattimento si aprirà il 5 marzo saltando la fase dell' udienza preliminare. Per gli altri indagati - 17 persone tra le quali Luca Parnasi - i pm procederanno con il rito ordinario.
LANZALONE E RAGGILANZALONE E RAGGI 

LE SCELTE Il destino processuale di Lanzalone e Parnasi si separa. D' altronde, le scelte fatte dopo l' arresto sono state diverse. Il superconsulente - che è ancora ai domiciliari - non ha mai collaborato con gli inquirenti e con i carabinieri del Nucleo investigativo, parlando solo nell' interrogatorio di garanzia.

LANZALONELANZALONE
Assistito dagli avvocati Giorgio Martellino e Luca Di Stefano, si è difeso respingendo le contestazioni. Convocato pochi giorni fa dalla pm Barbara Zuin ha aggiunto poche dichiarazioni dello stesso tenore. Parnasi, invece, ha fornito ai pm una lista di politici e funzionari che avrebbe tenuto a libro paga, ha parlato dei finanziamenti alla fondazione Eyu, legata al Pd, e alla Più Voci, della Lega. Dopo quattro interrogatori in cui ha ripercorso il progetto Stadio e i rapporti con la politica, l' imprenditore, accusato di associazione a delinquere, ha lasciato il carcere e, trascorso un periodo ai domiciliari, è tornato libero.

Dagli atti dell' inchiesta, Lanzalone appare come il punto di riferimento dell' intera amministrazione capitolina. In particolare della sindaca. Tanto che, in una conversazione intercettata, gli sfugge una battuta: «Mi fai da segretaria, che onore!». È accusato di corruzione, perché Parnasi gli avrebbe «promesso ed erogato» - si legge nel capo di imputazione - incarichi lucrosi in cambio di favori. Il consulente avrebbe «rilasciato informazioni sulle pratiche amministrative», ma anche partecipato «all' intero iter procedurale relativo allo Stadio», asservendo la funzione pubblica «agli interessi di Parnasi».
LUCA PARNASI - MAURO BALDISSONI - SIMONE CONTASTA - MARCELLO DE VITO - LUCA BERGAMO - VIRGINIA RAGGILUCA PARNASI - MAURO BALDISSONI - SIMONE CONTASTA - MARCELLO DE VITO - LUCA BERGAMO - VIRGINIA RAGGI

Agli atti, l' agenda consegnata dalla segretaria del costruttore, in cui sono annotati gli incontri - frequentissimi - tra i due. E centinaia di intercettazioni. Addirittura, quando l' assemblea capitolina nel giugno 2017 aveva approvato la delibera sul progetto, il costruttore l' aveva scoperto in tempo reale: «Approvata! Habemus stadium!», gli aveva scritto Lanzalone. «Sei stato un fenomeno - la risposta - Il vero Totti fuori dal campo».

LANZALONE E LUIGI DI MAIOLANZALONE E LUIGI DI MAIO
IL CASO IPA A Lanzalone i pm contestano anche un altro episodio di corruzione, che coinvolge il suo socio Costantini e il commissario Ipa, Serini. I tre sono accusati anche di traffico di influenze. Si erano conosciuti a Livorno, dove Serini, commissario per la procedura di concordato dell' azienda dei rifiuti, aveva scelto come consulente Lanzalone. Una volta entrato nelle grazie dell' amministrazione capitolina, l' avvocato e il suo socio gli avrebbero fatto ottenere la nomina a commissario straordinario dell' Ipa - e la proroga dell' incarico - intercedendo direttamente con la sindaca. In cambio avrebbero ottenuto almeno due incarichi.
LUCA LANZALONELUCA LANZALONE 

È il 22 maggio 2017 quando il superconsulente invia alla Raggi il curriculum di Serini: «A mio avviso potrebbe essere il professionista idoneo ad assumere la gestione dell' Ipa», le scrive. E lei: «Vedo subito, intanto ti chiederei un paio di date anche per incontrare i sindaci di Anguillara e di Civitavecchia». «Caspita: praticamente mi fai da segretaria, che onore!», replica Lanzalone. Tre giorni dopo, la nomina di Serini è ufficiale, rinnovata anche a maggio del 2018.


LUCA LANZALONELUCA LANZALONE LANZALONE E VIRGINIA RAGGILANZALONE E VIRGINIA RAGGIluca parnasiLUCA PARNASI

Chinese courts have granted a preliminary injunction to US chip-maker Qualcomm which would effectively ban the majority of older iPhone models from sale in China, in a possible trade war counter attack.....


Trade war counter attack? China slams Apple with iPhone sale ban over ‘patent violations’
Chinese courts have granted a preliminary injunction to US chip-maker Qualcomm which would effectively ban the majority of older iPhone models from sale in China, in a possible trade war counter attack.
On the surface, the battle is between two major name tech companies, Apple and Qualcomm, who have been engaged in high-stakes legal battles over intellectual property for years. Qualcomm’s injunction claimed that Apple is violating two of its patents in technology used in the iPhone 6S, iPhone 6S Plus, iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 8, iPhone 8 Plus and iPhone X. The granted injunction, if enforced, would essentially ban these models from being sold in China where Apple captured nearly 25% of the market share at the end of last year.
"Apple continues to benefit from our intellectual property while refusing to compensate us," said Don Rosenberg, the general counsel of Qualcomm. An opinion the Chinese courts surprisingly agreed with.
Such injunctions are very rarely granted, which has led to suspicion that the courts have had other motives than property rights in reaching the decision, namely that they were using the conflict in order to strike the next blow in the ongoing trade war between China and the US. The situation itself is somewhat ironic, given that Donald Trump has used claims that Chinese tech companies steal intellectual property in order to justify his aggressive economic policies.
Apple prices may increase because of the massive Tariffs we may be imposing on China - but there is an easy solution where there would be ZERO tax, and indeed a tax incentive. Make your products in the United States instead of China. Start building new plants now. Exciting!
Despite that Trump and Xi ostensibly reached a 90-day ceasefire in the multi-billion dollar trade war which has been raging between the two countries since the beginning of the year, the arrest of Huawei executive Meng Wanzhou sent a message to Beijing that America was not yet ready to pause the conflict. Given the background of the conflict, it seems likely that China’s decision was influenced by the diplomatic fallout, and can be understood as a counter-attack on the high-profile American company. 
The decision, aside from being suspiciously timed, comes at the same time numerous tech companies in China are offering incentives for employees to use Huawei products, or banning Apple outright.
The Chinese court’s ruling was announced on Monday and allegedly put into effect last week, but Apple denies that claims, saying that all iPhone models still remain available as the ban only affects phones operating on older versions of iOS.
"If Apple is violating the orders, Qualcomm will seek enforcement of the orders through enforcement tribunals that are part of the Chinese court system," Rosenberg responded in a statement.
Although Apple says it will file an appeal, the fact that the lawsuit concerns software on the phones rather than hardware built into the phones themselves gives them multiple options for working around the ban. The decision, regardless of its practical effect, may play a role in escalating the trade conflict between China and the US, with Donald Trump threatening to impose tariffs on virtually all Chinese goods if the two sides cannot come to an agreement by the end of the 90-day “truce”.

da "rt.com"

As France still struggles to get a grip on the massive protests that have been raging through the country for weeks, President Emmanuel Macron has admitted that the country is in a state of “economic emergency.”

As France still struggles to get a grip on the massive protests that have been raging through the country for weeks, President Emmanuel Macron has admitted that the country is in a state of “economic emergency.”
“Today, we are forced to admit [it]. Today, I am announcing an economic emergency in our country,” Macron said, addressing the nation on Monday and calling for “support” for the French economy.
His address comes after four weekends of protests that started over the increase of fuel prices and turned into major discontent with his economic policies that demonstrators said favored the rich. The protests throughout the country boiled over into riots, clashing with police who resorted to using tear gas.
“There is no justification to the anger and all those violent clashes,”Macron insisted in his speech although admitting that the public has “right to indignation.”
The president then announced that the “minimal wages will be … increased by €100 ($113) per month” starting in May 2019. He also pledged to cancel taxes on overtime labor and introduce special tax exemptions for people earning less than €2,000 ($2,270) per month.
Macron, who is often criticized for allegedly only serving the interests of the rich in France, also announced that he ordered the prime minister to develop proposals that would allow “enterprises and the richest members of our society to contribute” to the program of the national economy support, yet he refused to reinforce the so-called “wealth tax.”
Macron scrapped the Solidarity Tax on Wealth (ISF) that forced all French households with assets of over €1.3 million ($1.48mn) to pay an additional percentage in 2017, provoking a wave of criticism from the public and the opposition politicians. French MP and the left-wing ‘Unbowed France’ Party leader, Jean-Luc Melenchon dubbed Macron a “President for the Rich.” In his Monday, speech, Macron still defended his stance on the issue by saying that the wealth tax “did not really help” France.
watch on as President Emmanuel Macron delivers a speech in which he announced France's minimum wage will rise by €100 a month

via @euronews
Macron also effectively blamed his predecessors for the poor state of affairs in France. He said that the living standards have been deteriorating for some 40 years against the background of the increasing income gap, which together fueled the social tensions. “It has been impossible to fix that in the recent years,” the president said.
“We will respond to the economic and social urgency with strong measures, by cutting taxes more rapidly, by keeping our spending under control, but not with U-turns,” Macron said.
The people, however, did not quite believe the bright future Macron painted in his speech as many called such measures populist while arguing that they would not bring any real changes or would even make the situation worse.
“For 13 minutes, Macron distributed money without announcing any economic [reforms],” one person wrote on Twitter, calling such approach “irresponsible.” Others insisted that a “reform of the institutions” and more public control over the government expenses is what is in fact needed.
C'est dans les crises que les personnalités se révèlent .

Pendant 13 minutes , Macron a distribué l'argent qu'il n'a pas sans annoncer aucune économie . C'est bien l'héritier d'Hollande.

Irresponsable pour les générations futures.

Ça me sidère de voir qu'il y a des gens qui attendaient 600€ sur leur compte à la fin du mois 😂😂😂
Moi j'aurais plus insisté sur la réforme des institutions et le contrôle des dépenses par des conseils citoyens.  
Some people hailed Macron’s announcement as an actual victory for the Yellow Vest movement – an umbrella group behind the massive protests. “In six weeks, the Yellow Vests got what the trade unions did not get in 30 years,” one Twitter post read.
However, there were also those, who praised Macron for his “courage” and congratulated him on his “brave” decision.
Vous êtes un grand président, digne et courageux ❤️🇫🇷

@EmmanuelMacron un Grand Président
Bravo pour votre courage !

da "rt.com"

Disturbing video footage has emerged of a French Yellow Vest protester being manhandled and tipped out of his wheelchair by riot police.....


Yellow Vest protester tipped out of wheelchair onto ground by police (VIDEO)
Disturbing video footage has emerged of a French Yellow Vest protester being manhandled and tipped out of his wheelchair by riot police.
The video shows a wheelchair-bound protester involved in some kind of verbal altercation with police at the side of a road. When the protester refuses to move his wheelchair, the police pick it up and forcibly move it off the road themselves and into a muddy pathway.
The police can then be seen watching as the man appears to be struggling to move the chair out of the mud, prompting other protesters to get involved and help.
Embedded video
Video choc della gendarmeria francese che infastidita da un disabile che manifesta con i gilet gialli lo scaraventa a terra e lo malmena. Violenza inaudita. Non possiamo più dire di non sapere cosa sta compiendo il regime di Macron in Francia. L’Onu che dice?
One of the police officers then rushes toward the wheelchair again, shouting that “he is armed” as he moves forward. The view in the video is then partially obstructed by a riot shield as chaos ensues and the protester’s wheelchair is eventually tipped over and knocked to the ground.
French media reported that the video was taken in Herault in southern France, where protesters had blocked a road toll as part of the anti-government protests which have rocked France for weeks.
Media reports said the protester was not arrested but that his wheelchair was damaged during the incident, and said the full context could not be understood from the video alone.
French Twitter users reacted with outrage to the video. “Where are the human rights?" one user asks, while another comments sarcastically that the police are “protecting us from dangerous wheelchairs.”
À toutes les forces de l’ordre mobilisées aujourd’hui, merci pour le courage et l’exceptionnel professionnalisme dont vous avez fait preuve.
🇫🇷 Vidéo choquante montrant la violence policière face à un jeune homme en fauteuil roulant! Où sont les Droits de l’Homme?
pic.twitter.com/u8CYqnxEsf

La gendarmerie nous protège des dangereux en fauteuil roulant. pic.twitter.com/WIPProRT1u 
“A man in a wheelchair thrown to the ground. Nothing is sacred anymore,” another writes.
On Monday, French President Emmanuel Macron admitted that the country is in a state of “economic emergency.” In an effort to appease protesters, Macron announced that the minimum wage would be increased by €100 ($113) a month along with other economic measures.

da "rt.com"