yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: ottobre 2007

video

Loading...

giovedì 25 ottobre 2007

LETTERA APERTA A AVVOCATO ANDRES BAUMGARTNER



Carissimo Avvocato,
chi si rivolge a Lei è ORIANO MATTEI ed è inutile che facciamo le presentazioni, in quanto ci conosciamo molto bene.
Alcuni giorni fa, ho scritto direttamente una lettera al signor Milo Djukanovic che Lei altrettanto conosce molto bene.
Il motivo della Mia lettera scritta a Milo Djukanovic è mirata al fatto di diffondere e far conoscere alla gente come funzionano le situazioni che dovrebbero essere legali, mentre invece quando si è protetti dai POTERI FORTI, si fa quel che si vuole, e Mi riferisco al famoso e discusso CONTENZIOSO MATTEI/REPUBBLICA DEL MONTENEGRO/PODGORICKA BANKA, essendo stato Lei quale legale difensore del Montenegro e della Podgoricka Banka, durante il Processo Civile presso il Tribunale di Zurigo nato nel 1999.
A parte la Vostra posizione difensiva usata durante tutto il procedimento a dir poco scandalosa, dove avete presentato di tutto a partire da DICHIARAZIONI GIURATE rivelatisi più avanti false.
Fra l'altro le dichiarazioni in questione, venivano fatte da tre persone Montenegrine che non hanno mai avuto a che fare durante tutto il contenzioso, mentre chi doveva essere presente nelle dichiarazioni e mi riferisco a RADMILLA SAVICEVIC, a PREDRAG GORANOVIC, a GIANCARLO SIRONI e per ultimo ANTHONY APAP BOLOGNA, avevate pensato bene, di non nominarli nemmeno pur sapendo che erano le persone direttamente coinvolte ( l'Avvocato Rinaldo Maderni, Le inviò gli Interrogatori del Bologna e del Sironi, insieme agli interrogatori degli ex Funzionari della Adamas Bank, ma Lei fece finta di nulla).
E' vero che durante un processo, si usa qualsiasi strumento per difendersi, ma questo era un Processo Civile, e la FALSA TESTIMONIANZA se non sbaglio è reato PENALE, almeno questo successo da Noi in Italia.
A parte la completa copertura da parte della UBS BANK, che nonostante la sentenza di sequestro emessa dal Giudice del Tribunale di Zurigo, e nella quale sentenza, si diceva chiaramente che dovevano essere SEQUESTRATI tutti i CONTI CORRENTI intestati all PODGORICKA BANKA , fino all'ammontare di US$ 10.000.000.
Davanti a questo ordine del Tribunale, come si comportava la UBS BANK ? Rifiutava all'Ufficiale Giudiziario incaricato dal Tribunale, di accedere ai CONTI CORRENTI e di verificare l'EFFICACIA del SEQUESTRO, e il povero Ufficiale Giudiziario dovette uscire dalla UBS BANK senza avere fatto nessuna verifica sui conti. Mi dica Lei se questo è un comportamento da STATO CIVILE , o invece è un comportamento da STATO di POTERE.
Evidentemente, la UBS BANK voleva nascondere la veridicità dei CONTI CORRENTI, e cioè detto in parole povere, non voleva fare vedere assolutamente quanti fondi esistevano sugli stessi conti.
A parte le dichiarazioni fatte dai Suoi assistiti, i quali dichiaravano di non conoscere l'Avvocato BOLOGNA e addirittura da Vostre dichiarazioni, insinuavate che il BOLOGNA era morto, quando invece quattro anni dopo, si presentava vivo e vegeto presso il Tribunale di Bellinzona davanti al Porcuratore Mario Branda, per essere INTERROGATO.
A parte quel famoso TRASFERIMENTO della BANCA RIGGS di US$ 10.000.00 in favore del Governo del Montenegro in favore di Podgoricka Banka ( scusi, Le ricordo caso mai Lei non lo sapesse che, la BANCA RIGGS è stata GIUDICATA e CONDANNATA da Tribunale Americano, per il reato di RICICLAGGIO di DENARO ILLEGALE. Ma proprio tutti Voi li avete trovati ). Si ricorda che la motivazione del trasferimento era per il pagamento delle PENSIONI MONTENEGRINE ? Saranno mai state pagate ? Chissa .
Aparte la completa inefficenza dei Miei Legali che si sono succeduti durante tutto il Procedimento e Mi riferisco allo Studio BAR&KAREN, all'Avvocato LUCIANO SAMPIETRO e per ultimo all'Avvocato BURKARD WOLF, i quali al posto di tutelare la Mia persona e i Miei interssi, si piegavano allo STRAPOTERE della UBS BANK e dei POTERI FORTI, e in silenzio accettavano e subivano tutto quello che succedeva ( è proprio vero che lo STATO di DIRITTO, è di PROPRIETA' dei POTERI FORTI e nessuno è in grado di contrastare. Io credo che in questa vicenda , siamo davanti alla più plateale mancanza di DIRITTO per un comune cittadino del mondo ).
Quando dopo innumerevoli opposizioni che dovevo compiere , dico dovevo perchè oramai i Miei DIFENSORI erano completamente LATITANTI, anzi Mi remavano addirittura contro, arrivò finalmente SENTENZA DEFINITIVA di SEQUESTRO datata 29 AGOSTO 2000 ( Lei pensi, che sarebbe bastato chiamare in causa le persone sopra citate, e tutto si sarebbe risolto molto prima, evitando da parte Mia ingenti spese, ma i Miei Avvocati fecero di tutto perchè questo non avvenisse, rifiutando più volte le Mie richieste di chiamata in causa del BOLOGNA , del SIRONI, di RADMILLA SAVICEVIC e di PREDRAG GORANOVIC).
Si figuri, che addirittura esisteva ed esiste una DICHIARAZIONE fatta dall'Avvocato LUCIANO SAMPIETRO, dove Lui stesso DICHIARA che le GARNZIE in questione sono LECITE e VERE ( mai presentato nulla di tutto questo in Tribunale ). Insomma tutti sapevano tutto e nessuno osava parlare, e alla fine cosa successe ? Successe che i Miei avvocati fecero scadere i TERMINI di SEQUESTRO e il SEQUESTRO stesso, si rese inutile. E così fui messo nelle condizioni di ricominciare da capo tutto.
A quel punto, abbandonai tutti gli avvocati e Mi rivolsi all'avvocato Rinaldo Maderni di Chiasso e gli diedi mandato di portare avanti la pratica.
Tutti oramai sapevano che Le Mie condizioni erano PRECARIE e tutti sapevano le PRESSIONI che subivo oramai quotidianamente, e allora il Maderni pensò di contattarla per vedere di arrivare ad una SOLUZIONE PACIFICA e DEMOCRATICA.Come Lei ben sa, all'incontro presso il Suo studio, Lei presentò su Nostra richiesta le CREDENZIALI e Lei mise sul tavolo per un attimo, il Mandato fattore dall'allora Ministro delle Finanze MIROSLAV IVANISEVIC ( se non sbaglio il signor Miroslav Ivanisevic, è indagato presso la Procura di Bari, insieme a Milo Djukanovic,a Dusanka Jeknic e altri ).
Facemmo quell'accordo scellerato e privo di qualsiasi forma di legalità e di diritto, ma Voi eravate i più forti e pertanto Io in quel momento dovevo subire e soprattutto per il Mio stato di salute Finanziaria PRECARIO e per le PRESSIONI che Mi arrivavano giornalmente.

Qualche mese dopo, l'avvocato MADERNI la informò che tutto quello scritto nell'accordo e confermato dai Suoi assistiti, corrispondeva al FALSO eil Maderni chiede un incontro per sistemare il tutto.
E Lei cosa rispose ? Rispose che Lei non aveva più contatti con il signor RATKO
KNEZEVIC. Ma cosa c'entrava in tutta vicenda RATKO KNEZEVIC ? Ma Lei non aveva ricevuto MANDATO dall'allora Ministro delle Finanze Miroslav Ivanisevic ?
Ma Lei è a conoscenza che il signor Milo Djukanovic ha DENUNCIATO presso Bruxelles RATKO KNEZEVIC, per MILLANTATO CREDITO ?E poi ancora l'accordo firmato presso il Suo Studio, Lei lo ha depositato presso il Tribunale di Zurigo ?
Lo sapremo presto, perchè è proprio in questi giorni che è stato incaricato Studio Legale di andare presso il Tribunale e ritirare tutti i documenti. Poi vedremo cosa trovato e cosa fare , ma questa è un'altra cosa.
Come vede caro avvocato, questa vicenda ha lasciato strascichi di non poco conto e soprattutto, si comincia a capire che quello fino ad ora fatto, è di una tale confusione e di una tale Illegalità che non trovo parole per indicare, e questo è successo solo grazie al fatto, che i potenti hanno protetto tutta questa porcheria.
Ma creda a Me, perchè dal momento che ho deciso personalmente di scendere in campo con l'aiuto di MICHEL ALTAMURA di "ETLEBORO", fra l'altro unico giornalista disposto insieme a Me ad arrivare alla verità dei FATTI REALMENTE come sono accaduti, le cose cambieranno e forse finalmente sarà fatta giustizia dell'operato fatto e gestito da anni da parte dei VERI POTENTI e delle PERSONE veramente interessate a far si che questa vicenda, passasse inosservata.
Tutti quanti da anni, si sono prodigati per tutelare una piccola Repubblica e Mi riferisco all'attuale STATO del MONTENEGRO ? O forse l'obbiettivo era coprire persone del Montenegro ? Cosa in effetti si è cercato di nascondere ? Perchè al posto di dire che il Bologna era morto, il Governo non lo DENUNCIAVA ? Comunque queste sono storie vecchie e frasi che vado ripetendo da anni, ma che non sono mai state ascoltate volutamente da tutti.
Banche, Società, Studi Legali, si sono piegati al volere di chi ?
Queste sono le domande che non trovano ancora nessuna risposta, e credo che per cominciare a smuovere le acque, è necessario che Io personalmente cominci a fare conoscere i fatti come sono realmente accaduti e insieme a MICHELE ALTAMURA, sono convinto che arriveremo presto alla verità.Come già detto nella precedente lettera scritta al signor Milo djukanovic, auguro anche a Lei buon lavoro e buoni affari.





giovedì 18 ottobre 2007

QUANDO LA VERITA' OFFENDE IL POTERE

Ho appreso con stupore che la UBS BANK SEDE GENERALE, ha diramato informazione alle Banche che operano attraverso Lei, di non accettare più nessun rapporto di lavoro con " ORIANO MATTEI " con la motivazione " PERSONA NON GRADITA".
Questa informazione Mi è stata data da un personaggio che vive da oltre quarant' anni in Svizzera e precisamente in Zurigo. Se tutto questo fosse vero, saremmo veramente davanti a una situazione ridicola e quantomeno strana.
Si è vero che nel passato e attualmente è nato un diverbio con UBS BANK riferito al contenzioso MATTEI/MONTENEGRO/PODGORICKA BANKA, ma questa situazione è stata creata e voluta dalla stessa UBS BANK.
ETLEBORO attraverso Michele Altamura, ha più volte chiesto in maniera CORRETTA a UBS BANK di prendere una posizione su fatti realmente accaduti e DOCUMENTATI riferiti al procedimento che nacque nell'Aprile 1999 presso il Tribunale Civile di Zurigo e che attualmente è al vaglio della Procura di Milano ( mi riferisco al contenzioso MATTEI/PODGORICKA BANKA/REPUBBLICA DEL MONTENEGRO ).
Sempre su richiesta di ETLEBORO , la UBS BANK rispondeva che per Lei erano solo "RUMOR" e che sulla base di questa risposta, UBS BANK pretendeva chiuso il caso.
Forse UBS BANK crede di vivere ai tempi del MEDIOEVO , dove esisteva il signore del paese che aveva diritto di vita e di morte su tutti.
Forse qualcuno o le Autorità Giudiziarie o addirittura la Confederazione Elvetica, dovrebbe spiegare a UBS BANK , che siamo nel TERZO MILLENNIO e che i diritti dei cittadini privati sono o dovrebbero essere SACRI.
Si parla tanto di DEMOCRAZIA in suolo Elvetico, ma se poi questi sono i risultati, credo che la Svizzera finchè sarà POSSEDUTA e CONTROLLATA dai POTERI FORTI delle BANCHE e su tutte UBS BANK e delle LOBBYES di POTERE, allora Io dico che sono FIERO di essere cittadino Italiano e nonostante tutti i problemi che ci ritroviamo in casa Nostra, almeno una parvenza di LEGALITA' e di DIRITTI, esiste ancora.
Io credo che se UBS BANK, operasse in suolo Italiano qualche problemino se lo ritroverebbe e forse qualche PUBBLICO MINISTERO, si prenderebbe la briga di indagare.
Mentre in Svizzera, nessuno osa toccare o entrare negli interessi di UBS BANK e dico proprio nessuno.
Ricordo per l'ennesima volta che, nonostante avessi ottenuto da parte del Tribunale Civile diZurigo, SEQUESTRO CAUTELATIVO nei confronti della PODGORICKA BANKA , l'Ufficiale Giudiziario che su ordine del Giudice, doveva SEQUESTRARE CONTI CORRENTI esistenti in UBS BANK di PROPRIETA' della PODGORICKA BANKA, lo stesso Ufficiale Giudiziario uscì da UBS BANK senza nessun documento. Questo significava che, UBS BANK aveva vietato all'Ufficlae Giudiziario di verificare se i CONTI CORRENTI della PODGORICKA BANKA avessero la capienza di denaro sufficente a coprire il valore del SEQUESTRO che era di 19.000.000 MILIONI di FRANCHI SVIZZERI.
Questo è solo uno dei fatti accaduti durante il Procedimento Civile, ed è sulla base di questo che UBS BANK Mi ritiene PERSONA non GRADITA.
Io personalmente non ho mai posseduto nessun CONTO CORRENTE con la UBS BANK e non ho mai intrattenuto rapporti di lavoro che Mi abbiano portato a Lei.
L'unico rapporto ripeto che ho avuto con la UBS BANK , è derivata dal CONTENZIOSO che ho in essere con il Governo del Montenegro e con la Podgoricka Banka.
Non è che la cosa Mi infastidisce più di tanto, ma quello che Mi infastidisce e che questi potenti continuino a fare tutto quello che vogliono, senza che nessuno possa permettersi il lusso di protestare e quando lo fanno, lo mettono al bando.
Spero che questa Mia lettera, attraverso ETLEBORO insieme a MICHELE ALTAMURA, arrivi a tutta la gente che quotidianamente, riceve schiaffi e umiliazioni da questi POTENTI che spadroneggiano in giro per il mondo, così che la gente deve sapere che esistono persone che non hanno nessuna difficoltà ad affrontare l'altra faccia del mondo che non è la Nostra e non lo sarà mai.

lunedì 15 ottobre 2007

RISPOSTA A ETLEBORO



Caro Michele,
ringrazio Te per la risposta inviatami relativa alla Lettera fatta a Milo Djukanovic e capisco la Tua attuale posizione e capisco inoltre che oltre un certo punto non è più possibile andare anche perchè oltre esiste l'incognito.
Sono anche perfettamente d'accordo con Te nel combattere e denunciare un sistema di potere che ci stà schiacciando, anzi ci ha già schiacciato da tempo e il dramma è che la gente non se ne accorge.
Ma è proprio per questo che per la prima volta ho voluto scrivere direttamente a Milo Djukanovic , perchè questo signore non deve pensare di farla sempre in barba al mondo intero, solo perchè è protetto dai poteri forti.
La Mia non è una battaglia, ma è un atto di giustizia nei confronti dei deboli, degli infesi, della gente che non potendo avere nulla, continua ad avere sempre meno e cioè disperazione.
In questi ultimi undici anni passati a lottare contro tutti e tutto, per un diritto sacrosanto che mi appartiene, ho imparato che il potere ti usa , ti logora e poi ti abbandona in un angolo nella totale disperazione.
In questa vicenda ho incontrato le persone più disparate del mondo. Chi era Mio amico, di colpo ha subito una trasformazione totale nei Miei confronti, ed è diventato Mio acerrimo nemico. Chi era Mio nemico, per anni Mi ha minacciato e isolato per incuterMi paura. I Tribunali a cui Mi sono rivolto, hanno taciuto la verità e anzi c'è chi ha liquidato la vicenda con giustificazioni prive di logica di diritto, mentre altre restano in silenzio senza dare nessuna spiegazione.
Credimi ci sono stati momenti, dove non riuscivo più a capire dove stava di casa la Giustizia, in quanto nessuno voleva e vuole affrontare questo argomento, che non è altro uno dei tanti atti di Ingiustizia che si avverano quotidianamente nel mondo.
Se sarà necessario, Io andrò oltre la barriera che determina l'incognito, perchè se non dovessi fare questo, allora vuol dire che Mi sarei arreso al POTERE e nulla sarebbe servito tutto quello fatto fino ad oggi.
Cero, oggi capisco che la Mia vicenda è servita come moneta di scambio fra corrotti, ma alla fine chi ci ha rimesso sono da una parte il POPOLO SERBO e dall'altra il POPOLO MONTENEGRINO, che con il loro silenzio non fanno altro che consentire alla gente come Milo Djukanovic di arricchirsi quotidianamente alle spalle della povera gente.
Prova a chiedere a un cittadino serbo, cosa guadagna e se guadagna mensilmente o prova a fare la stessa domanda a un cittadino Montenegrino.
Fai la stessa domanda a un cittadino Albanese e così per tutti i popoli della ex Yugoslavia. Negli ultimi venti anni, ci sono state più speculazioni in terra Yugoslava che in tutta Europa, eppure la gente continua a sopportare soprusi e povertà.
Perchè non si affrontano argomenti come le grandi speculazioni avvenute in Albania negli anni novanta ? Perchè non si affronta seriamente il grande scandalo STET/TELEKOM SERBIA avvevenuto negli anni novanta ? Perchè non si affronta seriamente tutto il traffico illecito avvenuto negli anni novanta in Montenegro, dove pochi eletti sono diventati ricchi e potenti ?
Perchè non si affronta seriamente il vero ruolo che hanno avuto e hanno tuttora gli americani e le grandi lobbyes in terra Yugoslava ? Ma come è possibile che il Nostro caro Ministro degli Esteri Massimo D'Alema, incontra il Ministro del Montenegro e parla di cooperazione, quando quest'ultimo pubblicamente ha attaccato la Procura di Bari nelle indagini nei confronti di Milo Djukanovic ?
Vedi caro Michele, tutto questo è la risposta del perchè Io continuerò per la Mia strada e cercherò di combattere per quello che posso, ingiustizie nei confronti dei deboli. Io credo ancora nella Giustizia, e credo ancora che esistano Procuratori non assoggettati al potere e credo che prima o poi, qualcosa cambierà.
Un saluto e spero a risentirci presto.

domenica 14 ottobre 2007

ATTENTI ALLE TRUFFE FINANZIARIE

CON QUESTO DOCUMENTO, LO SCOPO E' DI INFORMARE E METTERE IN GUARDIA, LA GENTE CHE ATTRAVERSO PROMESSE E FALSI CONTRATTI PRESENTATI DA PARTE DI BROKERS CHE PRIVI DI QUALSIASI FORMA DI RISPETTO PER IL PROSSIMO, E IL PIU' DELLE VOLTE IN ASSOCIAZIONECON FIDUCIARI SVIZZERI CORROTTI E PRIVI DI SCRUPOLI, QUOTIDIANAMENTE SPILLANO SOLDI A PERSONE CHE CREDENDO DI FARE L'AFFARE DELLA VITA, E NEL FRATTEMPO SI FANNO PORTARE VIA INGENTI SOMME DI DENARO.
IDENTIFICARE UN BROKER CHE TENTA DI VENDERE PROMESSE CHE NON SI AVVERERANNO MAI, E' ABBASTANZA FACILE ( VI DICO QUESTO, PERCHE' LA MIA ESPERIENZA VISSUTA NEL MERCATO FINANZIARIO DA OLTRE VENTI ANNI, E' INFINITA ).
INNANZITUTTO, RICORDATEVI CHE SE UN BROKER VI CHIEDE DI PARTECIPARE AD UN PROGRAMMA D'INVESTIMENTO DOVE I GUADAGNI SARANNO ELEVATISSIMI, EVITATE DI FINANZIARLO, PERCHE' QUEL CONTRATTO O QUEL PROGRAMMA NON SI AVVERERANNO MAI E VOI PERDERETE I VOSTRI SOLDI ( I COSIDDETTI PROGRAMMI DI TRADING , SONO ANNI CHE VENGONO VENDUTI SULLA PIAZZA SVIZZERA, E VI POSSO GARANTIRE CHE PER LA MIA CONOSCENZA, NON SE NE E' MAI AVVERATO UNO.
VI RACCONTANO CHE I CONTRATTI VERRANNO FIRMATI IN BANCA, MA NESSUNO DICE MAI LA BANCA DOVE VERRA' FIRMATO IL CONTRATTO.
VI RACCONTANO CHE I PROGRAMMI DI TRADING, RICAVANO GAUDAGNI SETTIMANALI CHE ARRIVANO FINO ALL'OTTANTA PER CENTO, PER UN PERIODO DI QUARANTA SETTIMANE. FATE UN PO VOI IL CALCOLO DEL GUADAGNO TOTALE ( SIAMO ALLA DEMENZA PIU' ASSOLUTA ).
VI RACCONTANO CHE SONO IN PROCINTO DI ACQUISTARE GARANZIE BANCARIE AL 71% O ANCHE MENO DEL VALORE FACCIALE CON SCADENZA UN ANNO DALL'EMISSIONE E CHIARAMENTE L'ISTITUTO BANCARIO E' SEMPRE TOP 25 . LA SOLFA E' SEMPRE LA STESSA E GLI ARGOMENTI SONO SEMPRE GLI GLI STESSI, E LE BANCHE SONO SEMPRE LE STESSE.
NESSUNO VI PUO' TUTELARE, IN QUANTO DI SOLITO I BROKER SI FANNO PAGARE PER CONTANTI E COME CONTROPARTITA, VI VERRANNO RILASCIATI PAY ORDER CORPORATIVI DI SOCIETA' CHE SE VERE, VALGONO AL MASSIMO 10.000 DOLLARI.
OPPURE VI FARANNO VEDERE UN CONTRATTO DI TRADING, DOVE LORO PARTECIPANO CON UNA COMMISSIONE PARI ALL'UNO PER CENTO, MA SICCOME IL CONTRATTO DI SOLITO E' DI MILIARDI DI DOLLARI, L'UNO PER CENTO E' UNA CIFRA ASTRONOMICA . SI GIUSTIFICHERANNO, DICENDOVI CHE PER LEGGE LA COMMISSIONE PER I BROKERS E' MASSIMO DELL'UNO PER CENTO ( PENSATE PARLANO ANCHE DI LEGGE . SPUDORATI FINO IN FONDO, PERCHE' SANNO BENISSIMO CHE IN QUEL MOMENTO STANNO COMMETTENDO UN FURTO ).
TUTTI GLI STRUMENTI FINANZIARI CHE VI SARANNO SOTTOPOSTI, TIPO : BRADY BOND - MTN - BANK GUARANTEE - PETROBRAS O ADDIRITTURA TITOLI GIA' CARICATI IN EUROCLEAR CON IL NOME DELLA SOCIETA' DI PROPRIETA' DEL BROKER, SONO TUTTI DOCUMENTI DI TRENTESIMA MANO E CIOE' SONO DOCUMENTI IN FOTOCOPIA CHE I BROKERS SI APPROPRIANO E SULLA BASE DI QUEI DOCUMENTI, COSTRUISCONO OPERAZIONI FINANZIARIE FANTASIOSE.
PERTANTO, CHI DOVESSE LEGGERE QUESTO ARTICOLO E FOSSE CASCATO IN QUESTA TRAPPOLA, NON ESITI A CONTATTARMI PER TENTARE DI RISOLVERE IL PROBLEMA E SE NON SARA' POSSIBILE RECUPERARE IL DENARO, POTREMO COMINCIARE A DENUNCIARE PUBBLICAMENTE TUTTA QUESTA MASSA DI PERSONE CHE CREANO SOLO ED UNICAMENTE TENSIONI E DESTABILIZZAZIONI.

LETTERA APERTA A MILO DJUKANOVIC & C.


Caro Signore,
noi non ci conosciamo, ma credo sia arrivato il momento di presentarmi credo comunque che il Suo Fiduciario o ex Avvocato ANTHONY APAP BOLOGNA, o la Sua fedele PALADINA DUSANKA JEKNIC o forse anche il Suo ex AMICO RATKO KNEZEVIC ( credo di avere letto da qualche parte che i Suoi rapporti idilliaci di un tempo con RATKO KNEZEVIC siano finiti, e questo signore che circolava per Istituti Bancari Internazionali ACCREDITANDOSI come rappresentante del Governo del Montenegro, credo che oggi questo non lo possa più fare. Si ricorda quando lo faceva in Zurigo durante l'ACCORDO STRAGIUDIZIALE che Voi avevato firmato con e Me e da parte Vostra mai rispettatto ? Si ricorda che il Suo ex Governo ha un debito di oltre US$ 16.000.000 ? Allora a quel tempo RATKO KNEZEVIC andava bene, perchè doveva fare il lavoro sporco per voi ). Le abbiamo parlato di quel rompiscatole di ORIANO MATTEI.
Torniamo alla Nostra conversazione e a quello che ci riguarda più da vicino e per fare questo dobbiamo tornare indietro di undici anni, quando i Suoi Ministri di allora e Mi riferisco a JANKO JEKNIC Ministro degli Esteri e PREDRAG GORANOVIC Ministro delle Finanze, circolavano fra la Svizzera e l'Italia in cerca di Finanziamenti che a detta Loro, sarebbero serviti per lo SVILUPPO del MONTENEGRO ( strano, perchè più volte sono stati chiesti questi progetti all'Avvocato Bologna e al Signor Sironi, senza successo. Insomma i progetti nessuna era in grado di produrli ). Tenga presente che , i Suoi ex Ministri cercavano OBBLIGAZIONI per circa USD 3.000.000.000, non qualche spicciolo ( ma cosa ne dovevate fare di tutto quel ben di Dio ? E poi Mi scusi, ma Voi in quel periodo insieme alla Serbia, non eravate sotto SANZIONI FINANZIARIE ? Mi sembra molto strano che due Ministri di una Repubblica andavano in giro a cercare cose di cui sapevano benissimo che le leggi non permettevano. E' vero che Lei con le leggi e con le regole non ci va molto d'accordo, ma che ci vuole fare esistono e vanno rispettate ).
Mi scusi se Mi dilungo in questa conversazione, ma me lo conceda perchè è la prima volta che parlo Io in prima persona e mi creda, Io sono una MEMORIA STORICA in questa vicenda e perciò credo che avremo molte conversazioni e molte cose da dire e da far conoscere a chi di dovere o a chi è interessato a capire come funzio-
nano le cose nel mondo degli AFFARI ( Ha, le ricordo che tutto quello che le dico in questa Mia lettera e tutto quello che dirò in seguito, è supportato da DOCUMENTAZIONE VERA e CERTA, ma Lei queste cose le sa benissimo e non c'è bisogno che le ricordi ).
In questi undici anni, ho incontrato di tutto e mi sono accorto sulla Mia pelle, quanto sia difficile da affrontare il potere e quanto sia difficile combatterlo. Ho avuto Avvocati che inizialmente dovevano difendere la Mia posizio-
ne, e man mano che passava il tempo, la Loro posizione cambiava al punto tale che Mi ritrovavo nemici quello a cui avevo dato mandato di tutelarmi ( due nomi sutti : BURKARD WOLF e LUCIANO SAMPIETRO. e' inuti-
le che le dica cosa fecero, Lei lo sa benissimo ). Ho avuto incontri con Società tipo GLOBAL TRADE FINANCE che curava gli interessi della Vostra Banca e Mi riferisco a PODGORICKA BANKA negli anni 1998-1999-2000 ( Mi scusi, ma in quel periodo molto buoi per Voi e sotto SANZIONI FINANZIARIE, come facevate ad avere svariati CONTI VALUTA in UBS BANK ? Da documento inviato da Avvocato Svizzero, si evincerebbero INGENTI SOMME di DENARO sui Vostri CONTI VALUTA. Sarebbe interessante capire la provenienza di quei fondi, ma credo che prima o poi qualche PROCURA si intersserà a questo ).
Già che ci siamo, Mi saluti quel simpaticone di PREDRAG GORANOVIC E la Signora RADMILLA SAVICEVIC ex GENERAL MANAGER della PODGORICKA BANKA. I due signori, sono stati chiamati più volte presso il Tribunale di Zurigo, ma come sempre oltre a non rispondere, non si sono mai nemmeno visti.
Per ultimo, affrontiamo BANCA RIGGS e U.S.A.I.D. : Certo che sarebbe veramente interessante capire chi inviava US$ 10.000.000 dalla Banca Riggs presso Ubs Bank Zurigo Conto Podgoricka Banka, con giustificati-
vo pagamento PENSIONI MONTENEGRINE. La cosa strana, è che i FONDI partivano da una Banca che è stata CONDANNATA da TRIBUNALE AMERICANO per RICICLAGGIO di DENARO SPORCO e inoltre i fondi arrivavano su CONTO PRIVATO in una BANCA PRIVATA . Sconvolgente, ed è proprio vero che quando si è PROTETTI dai POTERI FORTI, si possono fare tante cose in barba a tutte le REGOLE INTERNAZIONALI e a tutti i CONTROLLI ANTIRICICLAGGIO. Spero vivamente che quei fondi siano veramente serviti per pagare le PENSIONI in MONTENEGRO, altrimenti sarebbe la beffa nella beffa.
Che di di U.S.A.I.D. Associazione Americana a difesa dei dirtti Mondiali. La cosa sconvolgente è che in quel periodo Voi eravate SOTTO SANZIONI FINANZIARIE, ma nello stesso tempo GEORGE SOROS finanzia-
va la Sua Campagna Presidenziale, gli Americani si insinuavano nella Vostra Repubblica e più avanti sarebbero diventati i veri padroni. E Lei cosa faceva nel frattempo ? I Suoi affari con il bene placido in primis degli Ameri-
cani e con il totale silenzio della Comunità Europea. Tutto questo, avveniva perchè il NEMICO NUMERO UNO era il Governo Milosevic e davanti all'obbiettivo, tutto era lecito, al punto tale che a Lei era concesso tutto anche di fare affari illegali ( o i pentiti sono tutti stupidi e le Procure sono impazzite, o forse qualcosa di vero esis-
te. Sarà il tempo che darà il Suo verdetto. Importante che si lascino lavorare i Procuratore tanquillamente senza che nessuno POTERE FORTE tenti di insabbiare quello che è stato fatto fino ad ora, ma sono sicuro che i Pro-
curatori che hanno la Mia totale STIMA, arriveranno alla conclusione e se Lei dovesse risultare innocente, avrà la Sua rivincita su tutto e su tutti ).
Vede, in questi mesi ho avuto la possibilità di incontrare un giornalista di BANJA LUKA, di nome MICHELE ALTAMURA e con Lui ho avuto modo di colloquiare di tutta la vicenda. Inizialmente è rimasto molto interessato a tutta la vicenda e siccome era venuto in possesso di tutti i documenti e dichiarazioni molto importan-
ti ( credo che li avessi avuti direttamente da Belgrado ), aveva cominciato a PUBBLICARE alcune Mie interviste ed addirittura, aveva rilasciato Lui personalmente intervista.
Poi ad un cero punto, si è fermato quando saremmo e sarebbe dovuto entrare in argomenti della massima inpor-
tanza, e siccome lo conosco per un giornalista determinato e sempre pronto a denunciare tutti i fatti che succedo-
no nel mondo, senza alcun timore, non riesco a capire come mai questa volta si sia fermato.
Vede caro signor Djukanovic, non vorrei che succedesse quello che successe nel 1998 a Belgrado, quando il Governo di allora aveva ricevuto tutti i documenti e addirittura un DELEGATO del Governo di Belgrado, era venuto in Svizzera presso una Banca e precisamente ADAMAS BANK di Lugano, per verificare tutti i documenti e verificare la veridicita' dei documenti stessi. Perciò nonostante il Governo di allora fosse a conoscenza, non fece nulla e sicuramente per interessi fra di Voi che non conosco, misero a tacere la cosa e addirittura fecero uscire un articolo identificandomi come Mister XY, quando sapevano perfettamente il mio nome e il mio cognome.
Ecco non vorrei che in questo momento, essendoci situazioni di interesse diplomatico molto forti fra di Voi, vedi problema KOSSOVO, si tentasse per l'ennesima volta di mettere il bavaglio a tutta questa vicenda.
Pertanto Mi aspetto da MICHELE ALTAMURA una Sua chiara presa di posizione in questa vicenda e vorrei sapere da Lui cosa intende fare.
Per il momento la lascio e La saluto cordialmente, augurandole buone cose e buoni affari

venerdì 12 ottobre 2007

CENTRO DI POTERE



L’usura sta strangolando uomini e popoli.
E’ oggi fondamentale sottrarre l’emissione della moneta al sistema privato bancario e, per dare inizio a questa autentica “guerra di liberazione”, occorre denunciare i servi del sistema bancario, responsabile dell’indebitamento pubblico e causa dell’impoverimento delle nazioni.

Nazioni nelle quali il cittadino è chiamato a lavorare sempre di più per produrre beni e servizi di cui potrà godere sempre meno perché una parte sempre maggiore del suo reddito sarà assorbito da imposte, tasse, balzelli, tariffe monopolistiche non contrattabili e interessi di signoraggio sul denaro utilizzato.

Camerieri delle banche come l’attuale presidente del Consiglio Romano Prodi, un uomo della Goldman&Sachs, al tempo stesso presidente dell’Iri e consulente della multinazionale Unilever, protagonista, all’epoca, della discussa privatizzazione di Cirio, Bertolli e De Rica.

La Goldman&Sachs, appunto la banca d’affari che aveva finanziato nel 1993 la campagna elettorale di Prodi con un miliardo di lire versato sul conto corrente della ASE S.r.l. di cui lo stesso Prodi era socio insieme alla moglie.

Una banca strumento della svendita-rapina del patrimonio pubblico italiano e tra l’altro socia della Tav (Treno ad alta velocità). Una lobby che ha l’anno scorso ha piazzato il suo proconsole, Draghi, già direttore generale del Tesoro e presidente del comitato per le privatizzazioni (Enel, Telecom, Imi, Comit, Eni, BNL.) al vertice della Banca d'Italia.

Con la benedizione dell’altro personaggio legato al sistema bancario internazionale: l’ex presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, autore - da governatore della Banca d'Italia - di una delle più rovinose operazioni monetarie che la storia ricordi.
Draghi, con Prodi e il suo “maestro” Andreatta, era stato un perno di una perversa triangolazione: Banca centrale europea più banche d’affari, Commissione europea, governo italiano.

Una trimurti pericolosa che agiva e agisce attraverso la normativa imposta dal trattato di Maastricht, altro capolavoro studiato dalla cupola usurocratica per lo strangolamento dei popoli europei. Una trimurti alla quale partecipa l’attuale ministro dell’Economia, il finanziere Tommaso Padoa Schioppa, già vicedirettore della Banca centrale europea e uomo di fiducia dei banchieri privati.

A questi noti servi italiani della grande finanza, va aggiunto l’uomo forte del governo Prodi: quel Massimo D'Alema che, non dimentichiamolo, da presidente del Consiglio, con un decreto ad hoc, salvò le banche dopo la sentenza n. 2374 della Corte di Cassazione che aveva dichiarato illegittima la pratica usuraia dell’anatocismo. Una pratica vessatoria che ha fatto fallire tante imprese e tante sane attività economiche, provocando anche numerosi suicidi.

Tenete anche presente una cosa molto importante e cioè che la GOLDMAN SACHS è la vera padrona una delle delle DIECI PADRONE del MONTO ECONOMICO-SOCIALE-FINANZIARIO e Vi spiego il perchè :


  1. JOSHUA BOLTEN da Dirigente Goldman Sachs è diventato CAPO GABINETTO della CASA BIANCA


  1. WILLIAM DUDLEY da Dirigente della Goldman Sachs è diventato CAPO DELLA FEDERAL RESERVE DI N.Y.


  1. ROBERT ZOELLICK da Dirigente della Goldman Sachs è diventato VICE SEGRETARIO DI STATO U.S.A.


  1. JON CORZINE da Vice Presidente della Goldman Sachs è diventato GOVERNATORE DEL NEW JERSEJ


  1. MARIO DRAGHI da Vice Presidente della Goldman Sachs è diventato GOVERNATORE DELLA BANCA D'ITALIA


  1. ROMANO PRODI da Consulente della Goldman Sachs è diventato PRESIDENTE DEL CONSIGLIO


  1. ROBERT RUBIN da Dirigente della Goldman Sachs era diventato SEGRETARIO DEL TESORO U.S.A. Quando CLINTON era PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI


  1. MARIO MONTI da Commissione Europea è diventato CONSULENTE della GOLDMAN SACHS


  1. HENRY POULSON da Dirigente della Goldman Sachs è diventato SEGRETARIO del TESORO U.S.A. Con BUSH Presidente degli STATI UNITI


  1. PIHLIP PURPHY da Presidente della Goldman Sachs ASIA è diventato RESPONSABILE RACCOLTA FONDI PARTITO DEMOCRATICO.


Cari lettori, questo è il vero potere OCCULTO e OCCULTATO alla gente comune.

giovedì 11 ottobre 2007

POTERI FORTI CONTRO LA SERBIA



POTERI FORTI CONTRO LA SERBIA E IL TRADIMENTO DI MILO DJUKANOVIC


SONO TRASCORDI 12 ANNI DALLA FINE DEL CONFLITTO NEI BALCANI E SONO PASSATI TRE ANNI DALLA MORTE DI MILOSEVIC.

COSA E' CAMBIATO DA ALLORA ? CHI SONO I NUOVI PADRONI DI QUEST'AREA DI IMPORTANZA STRATEGICO MILITARE ?

A QUESTE DOMANDE, CREDIAMO SIA ORA DI DARE RISPOSTE CHIARE E SEMPLICI, COSI' CHE ANCHE LA GENTE COMUNE CAPISCA DEL PERCHE' L'OCCIDENTE DECISE DI DISTRUGGERE IL PROGETTO YUGOSLAVO.


  1. I BALCANI DOPO DIECI ANNI, HANNO SUBITO UNA TOTALE TRASFORMAZIONE, NELLA QUALE NESSUNO NE HA TRATTO BENEFICIO, ESCLUDENDO LA SLOVENIA CHE DI BALCANO HA SEMPRE AVUTO BEN POCO. PENSATE SOLAMENTE CHE PAESI COME LA POLONIA, LA ROMANIA E L'UNGHERIA SONO GIA' FACENTI PARTE DELLA COMUNITA' EUROPEA, NONOSTANTE LE GRANDI DEFEZIONI ECONOMICO-SOCIO-FINANZIARIE ABBONDINO ANCORA IN QUESTI PAESI. MENTRE STATI COME LA CROAZIA, LA SERBIA E PERFINO LA BOSNIA SONO RELEGATI A SUBIRE LE STRATEGIE E LE SPECULAZIONI DI PAESI POTENTI E PRIVI DI SCRUPOLI, PER PRIMI GLI STATI UNITI D'AMERICA. GLI STATI UNITI PER PRIMI, HANNO COMINCIATO AD OCCIDENTALIZZARE LA REPUBBLICA DEL MONTENEGRO E ATTRAVERSO GEORGE SOROS ( PERSONAGGIO MOLTO VICINO AI DEMOCRATICI D'AMERICA E PERCIO' A BILL CLINTON CHE IN QUEL PERIODO ERA PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI " DIFFIDARE SEMPRE DEI DEMOCRATICI AMERICANI E NON MI RIFERISCO AI CITTADINI, MA HAI POTERI FORTI ), FINANZIARONO LA CAMPAGNA PRESINDEZIALE DI MILO DJUKANOVIC E DI FATTO SI APPROPRIARONO DEL TERRITORIO, E PER CONTRO MILO DJUKANOVIC NEL NOVEMBRE 1997 DIVENTAVA PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DEL MONTENEGRO E NELLO STESSO TEMPO FACEVA AFFARI CON GRUPPI MAFIOSI INTERNAZIONALI, FINO AD ESSERE INDAGATO DALLA PROCURA DI BARI PER I REATI DI RICICLAGGIO DI DANARO SPORCO E ASSOCIAZIONE MAFIOSA. MA QUESTO AI POTERI FORTI NON IMPORTAVA E NON IMPORTA NULLA; PRIMO COMANDAMENTO POTERE E CONTROLLO SU TUTTO E TUTTI, AL RESTO PENSERA' IL BUON DIO. OGGI IL MONTENEGRO, E' DIVENTATO UN PROTETTORATO AMERICANO, DOVE I CITTADINI AMERICANI CHE DOVESSERO RISPONDERE DI REATI INTERNAZIONALI, POSSONO TRANQUILLAMENTE CIRCOLARE NEL MONTENEGRO, IN QUANTO LO STESSO GOVERNO HA FIRMATO UN ACCORDO DI NON ESPULSIONE PER NESSUN CITTADINO AMERICANO. GEORGE SOROS, INSIEME AL GRUPPO ROTHSCHILD, HANNO PRATICAMENTE ACQUISTATO TUTTO QUELLO CHE C'ERA DA ACQUISTARE, CON IL BENE PLACIDO DI MILO DJUKANOVIC. DI TUTTO QUESTO E DI MOLTO ALTRO, IL MIO CARO AMICO MICHELE ALTAMURA CREATORE DI "ETLEBORO" ( PERSONA CHE IO STIMO MOLTISSIMO PER LA SUA PROFESSIONALITA' E PER LA SUA ATTENZIONE SU QUANTO ACCADE DI INGIUSTO NEL MONDO E SEMPRE PRONTO A DENUNCIARE I MISFATTI DEI POTERI FORTI ), FORSE IN QUESTO CASO LA SUA TITUBANZA AD ESPORSI E' DOVUTA DAL FATTO CHE VIVENDO IN QUELL'AREA GEOGRAFICA, ED ESSENDO SOTTOPOSTO A RISCHI E PRESSIONI, NON DICE TUTTA LA VERITA' O FORSE NON LA PUO' DIRE. SAREBBE INTERESSANTE AVERE UN CONFRONTO DIRETTO CON MICHELE ALTAMURA E MAGARI QUALCHE GIORNALISTA VICINO AL POTERE GOVERNATIVO DEL MONTENEGRO ( CHISSA' SE MAI AVVERA'. IO HO I MIEI DUBBI, PERCHE' PIU' VOLTE I PERSONAGGI POLITICI O EX POLITICI MONTENEGRINI, SONO STATI INVITATI DAL SOTTOSCRITTO A PRESENTARSI PER DARE SPIEGAZIONI IN MERITO A VICENDE AVVENUTE NEGLI ANNI 96 FINO AD OGGI E MI RIFERISCO A MILO DJUKANOVIC, DUSANKA JEKNIC, PREDRAG GORANOVIC, RATKO KNEZEVIC E MIROSLAV IVANISEVIC ). MA FORSE MICHELE ALTAMURA, SE VORRA' FARLO O POTRA' FARLO, FORSE UN GIORNO CI RIUSCIRA'. LA CROAZIA CHE PENSAVA DI TRARRE BENEFICI DOPO LA GUERRA, SI RITROVA A COMBATTERE UN'INFLAZIONE INTERNA NOTEVOLE, ECCENZION FATTA PER IL MERCATO TURISTICO, CHE COPRE SOLAMENTE IL 10% DEL PRODOTTO INTERNO LORDO. LA BOSNIA RESTA E RESTERA' COSTANTEMENTE INCOMPLETA, PERCHE' LO SCOPO PRIMARIO DEGLI STATI UNITI E' DI MANTENERE LA BOSNIA E I BOSNIACI FUORI DA QUALSIASI QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO DEMOCRATICO INTERNAZIONALE , FINCHE' NON SARA' COMPLETAMENTE ANNULLATA L'AUTONOMIA DELLA SERBIA. IN EFFETTI, LO SCOPO PRINCIPALE DELL'OCCIDENTE E' DI MANTENERE E ISOLARE IL PIU' A LUNGO POSSIBILE LA SERBIA, PERCHE' E' LA SERBIA LA VERA ANTAGONISTA DELL'OCCIDENTE. PENSATE CHE LA SIGNORA CARLA DEL PONTE INSIEME ALLA SUA AMICA MADLEINE ALBRHAIGT, HANNO CREATO UN TRIBUNALE INTERNAZIONALE PER I CRIMINI DI GUERRA NEI CONFRONTI DEL POPOLO SERBO, AL SOLO SCOPO DI CONTINUARE QUESTA MISTIFICAZIONE SPUDORATA, NONOSTANTE GLI STESSI AMERICANI NON RICONOSCANO IL TRIBUNALE INTERNAZIONALE DELL'AIA. NELLE PIAZZE FINANZIARIE INTERNAZIONALI, BASTA NOMINARE LA SERBIA PER NON AVERE NESSUNA RISPOSTA E NESSUN INTERESSE, MENTRE PER PICCOLI STATERELLI COME IL MONTENEGRO, BANCHE E ISTITUZIONI INTERNAZIONALI SI METTONO A DISPOSIZIONE PER QUALSIASI PROBLEMA, NONOSTANTE PER ANNI SIA STATA LA TERRA DI CONQUISTA DI MAFIA E CRIMINALITA' ORGANIZZATA CON IL BENE PLACIDO CONCUSSO DEL PADRONCINO MILO DJUKANOVIC.SFIDO CHIUNQUE A DIMOSTRARE IN QUALSIASI PARTE DEL MONDO, SE ESISTE UN SOLO SERBO CHE RUBA O UCCIDE IN OCCIDENTE O TROVATEMI UN SOLO SERBO CHE CHIEDE L'ELEMOSINA O PULISCE VETRI A OGNI ANGOLO DI STRADA. NON ESISTE TUTTO QUESTO E VOLETE SAPERE PERCHE' ? SEMPLICE : PERCHE' IL POPOLO SERBO E' UN POPOLO DI COMBATTENTI E MOLTO NAZIONALISTA ( FORSE QUESTO E' IL SUO GRANDE PROBLEMA ), E LO E' AL PUNTO TALE CHE LE DIFESE EUROPEE DAGLI ATTACCHI MUSULMANI, SONO SEMPRE STATE FATTE DAL POPOLO SERBO, MA QUESTO ALLA GENTE COMUNE NON INTERESSA O FORSE NON NE E' A CONOSCENZA. PENSATE CHE IL NOSTRO MINISTRO DEGLI ESTERI MASSIMO D'ALEMA, SI E' PRODIGATO IN UN INCONTRO CON IL MINISTRO DEGLI ESTERI MONTENEGRINO, PER CREARE UNA FORMA DI COLLABORAZIONE. MA IL NOSTRO MINISTRO, E' A CONOSCENZA CHE IL MONTENEGRO E' FORMATO DA 500.000 ABITANTI CHE EQUIVALE A UN RIONE DI MILANO ? DI QUALE COOPERAZIONE PARLA, QUANDO SA PERFETTAMENTE CHE L'ATTUALE SEGRETARIO DEL PARTITO DI MAGGIORANZA PARLAMENTARE E' INDAGATO PER I REATI DI ASSOCIAZIONE MAFIOSA E IN PROCINTO DI ESSERE RINVIATO A GIUDIZIO ? NON ERA MASSIMO D'ALEMA CHE RISPONDEVA A SILVIO BERLUSCONI, CHE NESSUNO DEVE ESTACOLARE L'OPERATO DELLA MAGISTRATURA ? MA NEL FRATTEMPO , LA SIGNORA CARLA DEL PONTE SI PRODIGA PER CERCARE I RESPONSABILI DI GENOCIDIO SOLO ED UNICAMENTE NEL POPOLO SERBO, MENTRE IN KOSSOVO NEMMENO LE FORZE MILITARI OCCIDENTALI, RIESCONO PIU' A TENERE UNA PARVENZA DI LEGALITA' E LA CRIMINALITA' ORGANIZZATA IMPERVERSA E DIVENTA SEMPRE PIU' POTENTE A DISCAPITO DEI POCHI SERBI ORAMAI SOPRAVVISSUTI IN UN TERRITORIO COMPLETAMENTE E RADICALMENTE SERBO DA SECOLI. ALTRO CHE REGOLE PER STATI SOVRANI, QUI' SONO SALTATI COMPLETAMENTE GLI EQUILIBRI E TUTTE LE FORME PIU' ELEMENTARI DI DEMOCRAZIA. I PADRONI AMERICANI E NON IL POPOLO AMERICANO, HANNO DISTRUTTO E CANCELLATO TUTTE LE REGOLE CON IL SILENZIO TOTALE DA PARTE DI UNA COMUNITA' EUROPEA CHE DOVREBBE VERGOGNARSI DI CHIAMARSI IN QUESTO MODO, IN QUANTO SERVA COMPLETA E COMPLICE DI TUTTI I DISASTRI AMERICANI NEL MONDO. E VOLETE SAPERE PERCHE'? PER IL DIO DANARO E PER IL POTERE FINANZIARIO. PERO' LA SIGNORA CARLA DEL PONTE CONTINUA A FLAGELLARE IL POPOLO SERBO , PERCHE' QUESTA E' LA NUOVA CROCIATA DEL TERZO MILLENNIO E QUESTO E' L'ORDINE IMPARTITO DAI GRANDI POTENTI DELLA TERRA. PENSATE QUANTO E' IMPORTANTE E STRATEGICO ELIMINARE IL POPOLO SERBO CON L'ISOLAMENTO ECONOMICO-FINANZIARIO PER I POTENTI. E' IMPORTANTE AL PUNTO TALE, CHE TUTTO L'OCCIDENTE TENTA DISPERATAMENTE DI APPOGGIARE L'INDIPENDENZA DEL KOSSOVO IN FAVORE DEI KOSSOVARI, DIMENTICANDOSI COME GIA' DETTO CHE QUELL'AREA E' LA VERA PATRIA SERBA E PATRIA SOVRANA DEI SERBI. MA LA SIGNORA CARLA DEL PONTE CONTINUA NELLA SUA LOTTA PERSONALE CONTRO IL POPOLO SERBO. MENTRE NEL SUO PAESE NATIO, ESISTE DA ANNI COMMISTIONE TRA BANCHE -FIDUCIARIE-AVVOCATI E NOTAI, CHE CONTINUANO IMPERTERRITI A FARE I LORO BUONI AFFARI, INFISCHIANDOSENE DI REGOLE INTERNAZIONALI. ATTENZIONE PERCHE' IL POTERE INVISIBILE MA NELLO STESSO TEMPO VISIBILISSIMO, DOVE ESISTE SPECULAZIONE E INTERESSE FINANZIARIO SI PRESENTA E DISTRUGGE QUALSIASI COSA E QUALSIASI INDIVIDUO, E COME OGGI PER LA SERBIA DOMANI POTREBBE ESSERE PER LA TERRA DI CHIUNQUE NE FACCIA PARTE. SE ABBIAMO O AVETE DECISO DI RESTARE INERMI DAVANTI A QUESTO SCEMPIO, AUGURI E BUON DIVERTIMENTO.