yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: febbraio 2008

video

Loading...

giovedì 21 febbraio 2008


Egregio signor Ratko Knezevic,
non Mi risponda in inglese, perchè l'ultima volta che ci siamo incontrati nell'anno 1997 e precisamente presso l'Hotel Principe di Savoia, alla presenza dell'allora Ministro delle Finanze Predrag Goranovic, del signor Giancarlo Sironi il quale aveva Lui organizzato l'incontro insieme al signor Dado Asanovic, mentre la signora Dusanka Jeknic si guardava bene dall'essere presente ( già Lei organizzava insieme al Sironi quello squallido incontro allo scopo di intimidirmi con MINACCE e PRESSIONI ) Lei si esprimeva con un perfetto Italiano sorseggiando dell'ottimo champagne.
Era Lei in quella circostanza che con grande spavalderia, rappresentava le sorti del Montenegro che riguardavano la Mia vicenda.
Era sempre Lei che nonostante il signor Predrag Goranovic si fosse presentato per addivenire ad un accordo bonario, Lei invece con tono e modi alquanto illeciti e poco ortodossi, tuonava e minacciava la Mia persona e la Mia famiglia, nel caso in cui avessi continuato nel pretendere quello che era Mio.
Era Lei che in quel momento parlava in nome e per conto del Governo del Montenegro e in particolar modo in nome e per conto di Milo Djukanovic.
Era sempre Lei che nel 2001, rappresentava il Governo del Montenegro e la Podgoricka Banka nell'accordo di chiudere il contenzioso presso il Tribunale di Zurigo e precisamente presso lo Studio dell'allora Avvocato Andreas Baumgartner difensore del Governo del Montenegro e della Podgoricka Banka, accordo che non fu mai rispettato e cn l'ASTUZIA e con l'INGANNO Vi appropriavate momentaneamente della Mia Garanzia creditoria nei confronti dello stesso Governo del Montenegro e nei confronti dell'avallante Podgoricka Banka ( si metta in contatto con l'avvocato Baumgartner e vedrà che ci sono lettere le quali dichiarano quanto scritto da Me ). Ora Lei parla di non usare il Suo nome, altrimenti attiverà i Suoi legali. La invito a farlo e la invito anche a dire ai Suoi avvocati quanto realmente successe in quegli anni, anche perchè alle Mie parole seguono documenti VERI e CERTI. Pertanto, caro signor Ratko Knezevic, non si rivolga più a Me con questi toni e con missive come al solito che servono sempre ed unicamente a far si che ci si dimentichi del passato e dei vari ruoli che avete avuto in questa vicenda. Quando Lei vuole seriamente avere un confronto diretto con avvocati e documenti alla mano, sappia che io sono a completa disposizione, ma smettiamo di scrivere frasi senza senso ed ognuno di Noi si presenti per quello che è e per quello che è stato.