yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: maggio 2013

video

Loading...

venerdì 31 maggio 2013

Il Dipartimento di Stato Usa sostiene che la rete terroristica di Al Qaeda si è indebolita dopo l’uccisione di importanti leader, mentre le Guardie Iraniane della Rivoluzione sostengono sempre più intensamente Hezbollah e il regime siriano…



TERRORISTA AL QAEDATERRORISTA AL QAEDASCIITI HEZBOLLAHSCIITI HEZBOLLAH
La rete terrorista di al Qaeda si è indebolita, ma intanto l'Iran ha accresciuto il suo sostegno al terrorismo. È questo il quadro che viene tracciato dal rapporto annuale sul terrorismo del dipartimento di Stato americano.

Il documento punta il dito contro il corpo delle Guardie iraniane della Rivoluzione-forza al Quds, il ministero dell'Intelligence di Teheran e il sostegno offerto dal regime degli ayatollah al partito sciita libanese Hezbollah.

«Il sostegno al terrorismo e all'attività di Hezbollah hanno raggiunto un livello mai visto dagli anni Novanta, con complotti nell'Asia sud orientale, in Europa e in Africa», si legge nel rapporto, che sottolinea il sostegno di Teheran al regime siriano, l'attacco terroristico della scorsa estate contro turisti israeliani in Bulgaria e diversi falliti complotti.

La rete terrorista di al Qaeda, nota il documento, continua invece ad indebolirsi con l'uccisione di leader come Abu Yahya al-Libi e Abu Zaid al-Kuwaiti. Gruppi ad essa affiliata sono diventati più indipendenti e si concentrano sempre più su obiettivi locali.
ABU AL LIBI NUMERO DUE DI AL QAEDAABU AL LIBI NUMERO DUE DI AL QAEDA
«Malgrado il nucleo (di al Qaeda) sia sulla strada della sconfitta, e i suoi due più pericolosi affiliati abbiano sofferto gravi sconfitte, i tumultuosi eventi in Medio Oriente e Nord Africa hanno complicato il quadro del controterrorismo», scrive il rapporto. Che ricorda la diffusione di armi in Libia e la rivolta islamista in Mali, sottolineando che l'intervento delle truppe francesi e africane ha aiutato al contenimento della minaccia.(da "La stampa.it")

Ahmadinejad in visita al Cairo incontra MorsiYJW QX xAHMADINEJAD IN VISITA AL CAIRO INCONTRA MORSIYJW QX X

EVASIONI. GIOIELLIERI, TAXI, BAR: REDDITI MINIMI PER TUTTI! - MILANO LIMITA LE PERDITE (-0,8%) - Telecom affonda con lo scorporo (-5,8%) - Fiat continua a correre (+3,3%) - Bankitalia trova nuove magagne nei bilanci Mps - Profumo revocherà Briamonte? - Blankfein di Goldman Sachs: 26 mln di dollari l’anno. Dopo aver tagliato 900 dipendenti…


1 - BORSA: LA FIDUCIA RECORD DEL MICHIGAN LIMITA LE PERDITE DI MILANO (-0,79%)
Radiocor - Nel finale di seduta le Borse europee recuperano parte delle perdite grazie all'inversione di rotta di Wall Street, galvanizzata a sua volta dalla fiducia del Michigan (balzata ai massimi dal 2007). A Milano, dove l'Ftse Mib chiude a -0,79%, si conferma sugli scudi Fiat (+3,3%) dopo il buon esito dell'incontro tra il numero uno Sergio Marchionne e il ministro allo Sviluppo Economico, Flavio Zanonato.
Bernabe e marco patuanoBERNABE E MARCO PATUANO
Il Lingotto resta sotto i riflettori anche in attesa di novita' sulla fusione con Chrysler. Buoni rialzi anche per Lottomatica (+2,5%) e Diasorin (+1,6%) mentre in coda al listino spiccano ancora Ansaldo (-4,3%) e soprattutto Telecom Italia (-5,8%), punita dal mercato per le incertezze sulla valutazione della rete, di cui il cda ha appena deliberato lo scorporo. Sul resto del listino giu' Risanamento (-6,7%) dopo che Bizzi ha chiesto l'annullamento dell'acquisto dell'ex area Falck.
MERKEL E VAN ROMPUYMERKEL E VAN ROMPUY
2 - EUROZONA: VAN ROMPUY, MINACCIA SUPERATA, FIDUCIA STA TORNANDO
Radiocor - 'Il calo degli spread mostra che la fiducia dei mercati sta ritornando' e 'la minaccia esistenziale all'Eurozona 'e' superata'. Cosi' il presidente del Consiglio Ue, Herman Van Rompuy, al termine dell'incontro con il presidente del Consiglio, Enrico Letta.
JOHN ELKANN E SERGIO MARCHIONNE jpegJOHN ELKANN E SERGIO MARCHIONNE JPEG
3 - INFLAZIONE: ISTAT A MAGGIO STIMA ACCELERAZIONE +0,1%, 1,2% TENDENZIALE
Radiocor - Lieve accelerazione dell'inflazione a maggio, la prima dopo sette mesi di rallentamenti consecutivi, con l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettivita', al lordo dei tabacchi, in aumento dello 0,1% su aprile e dell'1,2% su maggio 2012.
E' la stima di Istat. Il lieve rialzo di maggio riflette l'incremento dei prezzi degli alimentari non lavorati, in particolare, della frutta fresca (+7,1% su aprile e +9,7% su anno), e dei servizi relativi ai trasporti (+0,5% su mese, +3,3% su anno), effetto contenimento, invece, dai prezzi dei beni energetici che diminuiscono dell'1,6% su aprile e del 2,3% su anno dallo 0,9% di aprile. L'inflazione acquisita per il 2013 e' pari all'1%. A maggio l'inflazione di fondo, calcolata al netto dei beni energetici e degli alimentari freschi, sale all'1,3% dall'1,2% di aprile. L'indice armonizzato dei prezzi al consumo (Ipca) non varia su base mensile e aumenta dell'1,3% su anno, stesso valore registrato in aprile.
Ignazio ViscoIGNAZIO VISCO
4 - MPS: BANKITALIA ESCLUDE DA PATRIMONIO TITOLI FRESH PER 76 MILIONI
Radiocor - La Banca d'Italia ha riscontrato nuove irregolarita' nell'operazione di patrimonializzazione del Monte dei Paschi con i titoli ibridi FRESH e ha deciso, lo scorso 7 maggio, di escludere dal patrimonio di vigilanza azioni emesse al servizio dell'operazione per un ammontare di 76 milioni.
La banca ha inoltre integrato la procedura sanzionatoria gia' avviata per le irregolarita' della vecchia gestione sull'operazione. Lo si legge in un aggiornamento del dossier sul Monte dei Paschi pubblicato sul sito istituzionale della Banca in contemporanea con l'inizio dell'Assemblea dell'istituto con la lettura delle Considerazioni Finali da parte del Governatore Ignazio Visco.
5 - FISCO: REDDITI; TAXI,BAR,GIOIELLIERI SOTTO 18.000 EURO 
(ANSA) - Redditi mini per taxi, bar, gioiellieri. In un anno portano a casa meno di 18.000 euro. Stessa situazione per parrucchieri, autosaloni, alberghi. E' quanto emerge dalle ultime dichiarazioni dei redditi (2012, anno di imposta 2011) pubblicate dal ministero dell'Economia. I lavoratori dipendenti dichiarano invece i 20.020 euro.
6 - FISCO: TUTTI I MINI-REDDITI, DA BAR A AUTOSALONI 
(ANSA) - Bar, taxi e autosaloni tutti con redditi mini. Dichiarazioni 'magre' anche per gioiellieri e parrucchieri. Al top tra coloro che pagano le tasse attraverso gli studi di settore ci sono invece notai e farmacisti. Ecco la classifica dei redditi di lavoratori autonomi e professionisti. Le dichiarazioni sono le ultime disponibili:; quelle presentate nel 2012 per l'anno di imposta 2011. (Fonte: Dipartimento delle Finanze del ministero dell'Economia).
EVASIONE FISCALEEVASIONE FISCALE
I GUADAGNI DEI LAVORATORI AUTONOMI DICHIARATI NEL 2012 - CATEGORIE REDDITO MEDIO IMPRESA O DI LAVORO AUTONOMO 
Noleggio di autovetture 5.300 euro Negozi abbigliamento e scarpe 6.500 Istituiti di bellezza 7.200 Tintorie e lavanderie 9.100 Negozi giocattoli 9.800 Autosaloni 10.100 Parrucchieri 13.200 Servizi di ristorazione 15.400 Taxi 15.600 Macellerie 16.700 Gioiellieri 17.300 Bar e gelaterie 17.800 Alberghi e affittacamere 18.300 Veterinari 21.000 Imbianchini e muratori 23.600 Architetti 29.100 Avvocati 58.700 Studi medici 69.500 Farmacie 103.400 Notai 315.600
7 - GIOIELLIERI 'POVERI',GUADAGNANO MENO DI DIPENDENTI 
(ANSA) - Dai gioiellieri ai taxi, dai bar agli autosaloni: è lunga la lista di imprese o autonomi che nelle ultime dichiarazioni risultano aver guadagnato mini redditi. In alcuni casi molto al di sotto dei 20.020 euro di Irpef dichiarata mediamente dai lavoratori dipendenti. I dati sugli studi di settore diffusi oggi dal Dipartimento delle Finanze del ministero dell'Economia non fanno che confermare un trend ormai in atto da anni. Le dichiarazioni prese in considerazione sono le ultime disponibili: quelle del 2012 sull'anno di imposta 2011.
COLLEZIONE DI GIOIELLI DI LIZ TAYLORCOLLEZIONE DI GIOIELLI DI LIZ TAYLOR
L'economia era debole ma non ancora nel pieno della recessione e il reddito totale dichiarato dai contribuenti soggetti agli studi di settore risulta pari a 106,2 miliardi di euro, con un aumento dell'1,3%. Il reddito medio dichiarato è risultato pari a 28.000 euro per le persone fisiche (+2,4% rispetto al 2010), 38.400 euro per le società di persone (+2,2%) e 32.000 euro per le società di capitali ed enti (+1,3%). Ma spulciando le tabelle dei dati, attività per attività, emerge che molti autonomi e professionisti dichiarano redditi che in alcuni casi superano di poco i mille euro al mese.
Gli istituti di bellezza dichiarano, per esempio, un reddito medio di 7.200 euro l'anno, i bar 17.800 euro, i taxi 15.600 euro. I gioiellieri nel 2012 (anno di imposta 2011) hanno dichiarato 17.300 euro. Guadagni ridotti, sempre se comparati a quelli dei lavoratori dipendenti, per alberghi (il reddito medio di impresa o di lavoro autonomo nell'anno di imposta 2011 è stato di 18.300 euro), autosaloni (10.100 euro), parrucchieri (13.200 euro). Ci sono poi una serie di attività economiche che non danno guadagni ma perdite. Discoteche e spa, per esempio, risultano in rosso.
Profumo AlessandroPROFUMO ALESSANDRO
Per sale da ballo, night club, centri per il benessere fisico e stabilimenti termali, il reddito medio di impresa è dunque addirittura negativo. Guadagni al lumicino anche per i gestori di impianti sportivi: 400 euro l'anno, mediamente, nel 2011. Redditi più alti, ma comunque sempre vicini alle soglie di povertà, per i noleggiatori di auto: 5.300 euro annui.
A sostenere la media dei redditi negli studi di settore restano soprattutto i professionisti. Per loro il reddito medio dichiarato nel 2012 è stato di 49.900 euro, +0,8% rispetto all'anno precedente, con punte di redditi top per farmacie (103.400) e notai. Questi ultimi mediamente dichiarano al fisco guadagni per 315.600 euro l'anno.
8 - PROFUMO E LA REVOCA (POSSIBILE) DEL CONSIGLIERE BRIAMONTE
F.Mas. per il "Corriere della Sera" - Al presidente di Mps, Alessandro Profumo, non basta la sospensione di due mesi disposta dal gip di Siena a carico dell'avvocato Michele Briamonte, indagato per insider trading perché avrebbe diffuso la notizia riservata della decisione della causa da 1,2 miliardi di euro di danni contro Nomura e Deutsche Bank. Non gli basta al punto che il consiglio di amministrazione di mercoledì 28 non si sarebbe limitato a sospendere il consigliere - atto dovuto - ma avrebbe anche discusso a lungo di un'eventuale revoca del 37enne professionista torinese dal consiglio. Teoricamente si può fare, è stata la risposta fornita al board dai consulenti legali di Mps, anche se serve una delibera assembleare.
MICHELE BRIAMONTEMICHELE BRIAMONTE
La prima assemblea utile potrebbe essere quella che Profumo vuole convocare per eliminare dallo statuto il tetto del 4% ai diritti di voto per i soci, Fondazione esclusa. Il banchiere avrebbe voluto celebrarla a metà giugno ma sembra che i tempi slitteranno anche in attesa di sapere dal ballottaggio chi sarà il nuovo sindaco, dal quale dipendono le nomine della Fondazione (in scadenza a inizio agosto).
I tempi lunghi comunque favoriscono Briamonte, visto che la misura cautelare scade a metà luglio, anche se è rinnovabile. In ogni caso tocca alla banca provare che Briamonte abbia svelato una notizia sulla quale era stata chiesta estrema riservatezza e che dunque abbia agito in contrasto con gli interessi di Mps. I legali di Briamonte, Franco Coppi e Luigi Chiappero, hanno criticato in maniera pesante il provvedimento del gip, definendolo «veramente sorprendente perché errato in diritto e privo di ogni presupposto fattuale» e si preparano a dare battaglia a Firenze: il gip toscano, dove è finito per competenza il fascicolo, deve confermare o meno la misura.
Anche da qui deriverebbe la prudenza di Mps (che nel frattempo ha anche presentato una querela sulle cessioni «facili» di immobili della controllata Vim): il rischio è che una decisione azzardata sulla revoca possa poi esporre Mps a un'azione risarcitoria da parte di Briamonte, nel caso in cui la vicenda fosse andata diversamente.
lloyd blankfeinLLOYD BLANKFEIN
9 -
BLANKFEIN, MANAGER DA 26 MLN DI DOLLARI
F. Sav. per il "Corriere della Sera" - Un assegno da 26 milioni di dollari. E 900 posti di lavoro tagliati nel 2012. L'accostamento può suscitare qualche stupore - lo ammettiamo - soprattutto in tempi di crisi e con i banchieri nel mirino per le loro retribuzioni d'oro. Eppure i conti sono questi: il primo numero è lo stipendio percepito l'anno passato dall'amministratore delegato di Goldman Sachs, Lloyd Blankfein.
GOLDMAN SACHSGOLDMAN SACHS
Il secondo è la cura dimagrante di personale della stessa banca nello stesso anno solare. Il manager Usa - secondo un'indagine di Bloomberg Markets - sarebbe così il più pagato fra i numeri uno dei 20 maggiori istituti di credito a stelle e strisce. A seguire John Stumpf, l'amministratore delegato di Wells Fargo, è secondo con 19,3 milioni di dollari. In terza posizione Richard Fairbank di Capital One con 17,5 milioni di dollari. Le remunerazioni (medie) dei 20 top manager alla guida di altrettanti colossi del credito Usa sono aumentate del 7,7% rispetto all'anno precedente e comprendono la parte (netta) relativa alla retribuzione più bonus, incentivi e benefit aziendali.

Gabriele Paolini e il “complotto” di Amici 2013 truccato - Il disturbatore televisivo dice di sapere il nome del vincitore


Gabriele Paolini e il "complotto" di Amici 2013 truccato


Alla vigilia della finalissima di Amici 2013 continuano a infuriare le polemiche dopo la “video-denuncia” di Gabriele Paolini – il noto disturbatore tv – che settimana scorsa ha pubblicato un video in cui annunciava il complotto e dichiarava di essere “matematicamente certo” della vittoria della cantanteGreta Manuzi.
amici 2013 truccato vince greta manuzi 2
“VINCERÀ GRETA” - Paolini non ha dubbi, e ribadisce fino allo sfinimento che la vincitrice di questa edizione del talent show di Maria de Filippi sarà proprio la cantante Greta, per un accordo stipulato a tavolino tra Mediaset e la casa discografica Carosello Records. Giuria, sfide, interminabili sessioni di allenamento: per gli altri tre concorrenti, i cantanti Moreno Donadoni eVerdiana Zangaro e il ballerino classico Nicolò Noto, tutto sarebbe inutile.
LE “CONOSCENZE” DI PAOLINI - A sostegno della sua tesi, Paolini afferma di avere delle “conoscenze” che gli hanno fatto la soffiata e ricorda di aver predetto, in passato, la vittoria di Emma Marrone in una precedente edizione di Amici nonché di aver rivelato in anticipo i nomi dei vincitori di altri concorsi televisivi. Dopo aver annunciato di aver addirittura querelato il programma, Paolini aizza i fan di Moreno, Verdiana e Nicolò, chiedendo loro di “protestare” sul web contro quella che ritiene “una truffa progettata a tavolino per decidere le sorti del talent”.

PAOLINI CERCA “L’EFFETTO PAOLINI”- Quando una simile denuncia viene da una persona che ha fatto della polemica e degli “scandali” televisivi il suo pane quotidiano, viene automatico chiedersi se la persona in questione non stia cercando di farsi un po’ di pubblicità gratuita. Lo stesso Paolini, poi, dichiara anche di essere un affezionato seguace del talent show della De Filippi, che considera una “conduttrice atipica” e una “domatrice di circo”, e l’invito ai fan a “ribellarsi” sembra quasi una mossa per moltiplicare “l’effetto Paolini” tra i telespettatori. La stessa DeFilippi poi, ha dichiarato di aver rifiutato la proposta di una casa discografica interessata a comprare il format, a differenza di altri talent che sono dichiaratamente affiliati alle case discografiche che producono e distribuiscono i lavori dei concorrenti.(da "Giornalettismo.com"
)

La ragazzina uccisa e trascinata dal Suv per 3 km - Aveva solo 22 anni


La ragazzina uccisa e trascinata dal Suv per 3 km


Un incidente assurdo, spaventoso, che ha gettato nello sgomento una piccola comunita’ della zona di Padova. Giulia Spinello, 22 anni, e’ stata colpita in pieno da un Suv che l’ha investita e trascinata per 3 km, qualcuno dice anche di piu’. La conducente, una 63enne di San Giorgio delle Pertiche, non si era accorta dell’impatto, e’ rientrata a casa e ha parcheggiato davanti alla sua casa di Arsego poco lontano. I carabinieri stanno cercando di ricostruire la vicenda che sembra persino impossibile, ma i fatti sono semplicemente come sono stati riferiti. La tragedia e’ emersa perche’ un passante ha visto la scena e ha chiamato i carabinieri.
LA TRAGEDIA  – I militari hanno trovato il corpo, ancora intero, incastrato sul muso dell’auto. La povera ragazza aveva perso tutti i vestiti, strappati nella corsa mortale, le sue scarpe da ginnastica sono rimaste sul luogo dell’investimento. Il corpo, a quanto sembra, non e’ neppure finito sotto le ruote e potrebbe essere che la morte sia sopraggiunta all’istante dell’impatto. I carabinieri hanno letteralmente seguito una via di sangue e di vestiti strappati che li ha portati alla casa della proprietaria del Suv.
Giuslia Spinello era studentessa alla scuola di aeronautica e questa mattina era uscita a piedi per andare dalla nonna. I familiari della giovane sono all’ospedale per il riconoscimento. Indagini in corso per stabilire l’esatta dinamica dell’incredibile vicenda. (AGI
)

“Il gioco disonesto dell’Italia sulla vita dei profughi” - Gli esuli pagati dal nostro governo denunciano la loro condizione disperata con il sito Lampedusa ad Amburgo


"Il gioco disonesto dell'Italia sulla vita dei profughi"

italia disonesta profughi 3
LAMPEDUSA AD AMBURGO - L’Italia ha pagato 5700 profughi accolti nei campi temporanei allestiti ai tempi della guerra in Libia per allontanarsi dal nostro paese. Un viaggio consentito da un finanziamento di 500 euro a persona, e da un permesso di soggiorno che dà la possibilità di muoversi all’interno dell’area Schengen per un massimo di tre mesi. Il caso è esploso dopo le accuse rivolte dal governo tedesco contro l’Italia, vista la situazione sempre più difficile dei profughi libici arrivati in Germania. 300 di loro sono accampati in condizioni disperate ad Amburgo, altri 300 invece sono in Baviera, e riescono a sopravvivere solo grazie all’assistenza delle istituzioni religiose e caritatevoli. Senza fissa dimora, sottoposti al freddo gelido della città anseatica, i 300 profughi hanno creato un sito, Lampedusa ad Amburgo, per denunciare la loro condizione sempre più drammatica. Lo slogan che campeggia sull’homepage è programmatico: “Non siamo sopravvissuti alla guerra in Libia per morire nelle strade di Amburgo”.
ITALIA DISONESTA - Il ministero degli Interni tedesco così come il dicastero dei servizi sociali della metropoli anseatica sottolineano come non possano infrangere le norme europee, nello specifico il regolamento Dublino II, visto che solo l’Italia può concedere l’asilo oppure un permesso di lavoro a queste persone, in quanto primo paese ad accoglierli. Le accuse contro il nostro paese sono aspre, ed il quotidiano Die Welt, di Amburgo, definisce disonesto il comportamento del nostro paese. “I profughi arrivati pieni di speranze in Italia si sono accorti che il suolo europeo per loro così come per gli altri compagni di viaggio non ha significato la fine della loro odissea. Le autorità italiane hanno deciso semplicemente di esportare a Nord il problema. Se ne occupino i ricchi! Così semplice e così impossibile. Il tentativo senza cuore di sbrigare un simile problema è davvero disonesto.” Secondo Die Welt l’Italia sta giocando con il destino di queste persone traumatizzate, ora lasciate sulle strade di Amburgo senza diritto all’alloggio ed alle prestazioni sociali.
PROBLEMA EUROPEO - Il quotidiano tedesco sottolinea sopratutto la rottura delle regole e della fiducia tra i partner europei. Le frontiere sono state abolite, ma per Die Welt sarà necessario un ripensamento se prevarrà una logica da fortezza assediata all’interno degli stati membri. “L’indignazione contro l’Italia è giustificata, ma non bisogna dimenticare una cosa. Il resto d’Europa ha abbandonato l’Italia quando si è trovata confrontata con una massa di profughi. Il fallimento dell’Italia è un fallimento della politica europea”. La Commissione di Bruxelles è stata informata del caso, ed il portavoce della responsabile degli Affari interni, la svedese Cecilia Malmström, ha promesso un intervento. Da Bruxelles si sottolinea però l’esigenza di raccogliere tutti gli elementi del caso, per valutare il comportamento del nostro governo e degli altri esecutivi europei sulla materia. Lo scambio di informazioni con le autorità del nostro paese sarebbero costanti, al fine di capire sopratutto la natura e l’estensione del finanziamento erogato ai profughi libici.
VITA DISPERATA - Bild Zeitung ha intervisto uno dei profughi di Amburgo. Il suo nome è Francis Kwame, è un architetto che lavorava in Libia a 1300 euro al mese, e proviene dalla Costa d’Avorio. Al giornale tedesco Kwame racconta di esser stato imbarcato su una barca verso l’Italia, dove molti suoi compagni di viaggio sono morti, dopo che le truppe di Gheddafi hanno iniziato a rastrellare i civili. Arrivato a Lampedusa nell’agosto del 2011, l’architetto di 53 anni ha ricevuto i 500 euro dalle nostre autorità per prendere un treno verso la Germania. Kwame vive ad Amburgo da tre mesi, in condizioni disperate. Scarpe sempre bagnate a causa della pioggia costante, dorme in un parco insieme a sette altri profughi. Riesce a mangiare solo grazie all’assistenza della chiesa locale, Il suo pass scadrà tra due settimane, e dopo quel momento la sua vita sarà completamente incerta. (Andrea Mollica per "Giornalettismo.com") (phocredit Bild Zeitung)