yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: 1. Povero Matteo Renzi. Continua a prendere sberle a destra e manca. L’ultima in ordine di tempo arriva direttamente dagli amici americani, che tanto si stanno battendo per far vincere il sì al referendum.... - 2. L’IMBARAZZANTE FIGURA DI RENZI: NESSUNO APPLAUDE Il bullo toscano, come lo chiama Dagospia, pensava di presentarsi alla Casa Biancae ricevere una standing ovation che nemmeno Maradona al San Paolo. Invece, come al solito quando di mezzo c’è Renzi, la realtà è ben diversa dalle aspettative. Quando Barack Obama ha annunciato il premier italiano dalla platea è calato il gelo. Nessuna reazione. Nessun applauso, nemmeno di circostanza.....

video

Loading...

giovedì 20 ottobre 2016

1. Povero Matteo Renzi. Continua a prendere sberle a destra e manca. L’ultima in ordine di tempo arriva direttamente dagli amici americani, che tanto si stanno battendo per far vincere il sì al referendum.... - 2. L’IMBARAZZANTE FIGURA DI RENZI: NESSUNO APPLAUDE Il bullo toscano, come lo chiama Dagospia, pensava di presentarsi alla Casa Biancae ricevere una standing ovation che nemmeno Maradona al San Paolo. Invece, come al solito quando di mezzo c’è Renzi, la realtà è ben diversa dalle aspettative. Quando Barack Obama ha annunciato il premier italiano dalla platea è calato il gelo. Nessuna reazione. Nessun applauso, nemmeno di circostanza.....

Agnese Renzi Michelle Obama Matteo Renzi Barack Obama Casa Bianca
Agnese Renzi, Michelle Obama, Matteo Renzi e Barack Obama alla Casa Bianca. Dove finirà quella manina del nostro Premier?
Povero Matteo Renzi
Continua a prendere sberle a destra e manca. L’ultima in ordine di tempo arriva direttamente dagli amici americani, che tanto si stanno battendo per far vincere il sì al referendum.
Il Premier è volato negli Stati Uniti, insieme alla moglie Agnese e ad una folta delegazione, per incontrare Barack Obama e rinforzare l’asse italo-americano. 
L’incontro, con annessa cena, è stato tutto un susseguirsi di brindisi e parole al vento. La realtà è che il meeting non sposterà nessun voto in vista del referendum.

L’IMBARAZZANTE FIGURA DI RENZI: NESSUNO APPLAUDE

Il bullo toscano, come lo chiama Dagospia, pensava di presentarsi alla Casa Biancae ricevere una standing ovation che nemmeno Maradona al San Paolo.
Invece, come al solito quando di mezzo c’è Renzi, la realtà è ben diversa dalle aspettative.
Quando Barack Obama ha annunciato il premier italiano dalla platea è calato il gelo
Nessuna reazione. Nessun applauso, nemmeno di circostanza.
L’imbarazzante situazione è stata risolta dal presidente americano che per far partire un timido scroscio di mani ha dovuto fare un cenno ai presenti, invitandoli a rendere omaggio al premier italiano. Che alla fine si è auto-applaudito.
In sostanza siamo di fronte all’ennesima figura barbina internazionale, dopo quella vista in Cina (ricordate le faccine di Renzi?) e dopo il recente schieramento di truppe al confine con la Russia.

LA MANO MORTA SUL LATO B DI MICHELLE OBAMA

Dulcis in fundo, i fotografi hanno colto la manina del Premier sfiorare il prominente lato B di Michelle Obama.
La mano di Renzi sfiora il lato B di Michelle Obama
La mano di Renzi sfiora il lato B di Michelle Obama
Roba che nemmeno il Silvio Berlusconi dei tempi migliori avrebbe osato pensare.

Nessun commento: