yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: E' PROPRIO UN CALCIO MALATISSIMO E LEGGETE QUESTO ARTICOLO E CAPIRETE IL PERCHE'...... Gable insurance è arrivata a fine corsa. La società offshore con base nel Liechtestein che ha per clienti decine di squadre di calcio di serie B e di Lega Pro è stata posta in amministrazione speciale dall'ente di controllo del Principato. Con questo provvedimento, i manager che gestivano la compagnia sono stati sollevati dal loro incarico e sostituiti con professionisti incaricati dalle autorità. In poche parole, la Gable non era più in grado di rispettare i requisiti patrimoniali imposti dai regolamenti internazionali alle compagnie di assicurazione, conosciuti dagli addetti ai lavori come Solvency 2. Inevitabile quindi l'intervento della Vigilanza di Vaduz, a tutela dei clienti.

video

Loading...

giovedì 13 ottobre 2016

E' PROPRIO UN CALCIO MALATISSIMO E LEGGETE QUESTO ARTICOLO E CAPIRETE IL PERCHE'...... Gable insurance è arrivata a fine corsa. La società offshore con base nel Liechtestein che ha per clienti decine di squadre di calcio di serie B e di Lega Pro è stata posta in amministrazione speciale dall'ente di controllo del Principato. Con questo provvedimento, i manager che gestivano la compagnia sono stati sollevati dal loro incarico e sostituiti con professionisti incaricati dalle autorità. In poche parole, la Gable non era più in grado di rispettare i requisiti patrimoniali imposti dai regolamenti internazionali alle compagnie di assicurazione, conosciuti dagli addetti ai lavori come Solvency 2. Inevitabile quindi l'intervento della Vigilanza di Vaduz, a tutela dei clienti.

Gable insurance è arrivata a fine corsa. La società offshore con base nel Liechtestein che ha per clienti decine di squadre di calcio di serie B e di Lega Pro è stata posta in amministrazione speciale dall'ente di controllo del Principato. Con questo provvedimento, i manager che gestivano la compagnia sono stati sollevati dal loro incarico e sostituiti con professionisti incaricati dalle autorità. In poche parole, la Gable non era più in grado di rispettare i requisiti patrimoniali imposti dai regolamenti internazionali alle compagnie di assicurazione, conosciuti dagli addetti ai lavori come Solvency 2. Inevitabile quindi l'intervento della Vigilanza di Vaduz, a tutela dei clienti.

Come L'Espresso ha rivelato il mese scorso , la Gable aveva emesso le garanzie, in gergo tecnico fideiussioni, a favore di almeno 20 squadre di Lega Pro, la vecchia Serie C, e di numerosi altri club di B. «Un terzo delle società di B si è affidato a Gable», ha affermato nei giorni scorsi il presidente del Bari, Cosmo Giancaspro. La Sampdoria del patron Massimo Ferrero aveva invece scelto Gable per garantire i debiti del calciomercato, che in base al bilancio 2015 ammontavano a circa 12 milioni di euro.




I contratti con la piccola compagnia offshore, regolarmente depositati in Federcalcio, riguardavano anche squadre di Lega Pro dal grande seguito e dal passato blasonato come Mantova, Modena, Reggina e Venezia. William Deswall, il manager inglese che detiene una quota importante di Gable, ha dichiarato che la compagnia continuerà a far fronte ai propri impegni. Di fatto però ha smesso di operare e si trova adesso in una sorta di amministrazione speciale affidata alla società di cosulenza e revisione PricewaterhouseCoopers.

Da tempo l'assicurazione con sede a Vaduz e controlata da una holding alle isole Cayman si trovava in forte difficoltà. Tra l'altro aveva da poco annunciato anche la propria intenzione di sospendersi dalla Borsa di Londra, dove era quotata da alcuni anni. Inoltre, come ha segnalato a suo tempo l'Ivass, l'ente di controllo italiano sulle assicurazioni, sul mercato circolano moltissime polizze false col marchio Gable. Un rischio in più per i clienti. Nonostante questi segnali d'allarme, le autorità calcistiche italiane dalla Federcalcio fino alla Lega Pro e a quella di serie B, avevano accettato i contratti targati Gable presentati dalle squadre per l'iscrizione al campionato.

Adesso si tratta di capire se davvero quelle garanzie potranno essere ritenute valide, oppure se le squadre saranno costretto a rivolgersi ad altre compagnie. Le incognite non riguardano solo il mondo del pallone. Numerose piccole aziende in tutta Italia hanno presentato fideiussioni Gable, soprattutto per garantire contratti e appalti con gli enti pubblici. 


di Vittorio Malagiati per "l'espresso.it"

Nessun commento: