yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: Ha convinto una giovane donna conosciuta sui social network a mandargli un video a luci rosse, poi ha cominciato a ricattarla con la minaccia di diffondere le immagini on line. Dopo aver pagato circa 6 mila euro la vittima, nel timore che le pretese aumentassero, lo ha denunciato e dopo due mesi di indagini il ricattatore è stato arrestato dalla polizia postale di Imperia. Si tratta di un 30enne residente nella provincia di Napoli, che vive con la madre dopo la separazione dall’ex moglie che già lo aveva denunciato per stalking. Un profilo psicologico, il suo, altamente problematico......

video

Loading...

martedì 4 ottobre 2016

Ha convinto una giovane donna conosciuta sui social network a mandargli un video a luci rosse, poi ha cominciato a ricattarla con la minaccia di diffondere le immagini on line. Dopo aver pagato circa 6 mila euro la vittima, nel timore che le pretese aumentassero, lo ha denunciato e dopo due mesi di indagini il ricattatore è stato arrestato dalla polizia postale di Imperia. Si tratta di un 30enne residente nella provincia di Napoli, che vive con la madre dopo la separazione dall’ex moglie che già lo aveva denunciato per stalking. Un profilo psicologico, il suo, altamente problematico......


VIDEO HOTVIDEO HOT
Ha convinto una giovane donna conosciuta sui social network a mandargli un video a luci rosse, poi ha cominciato a ricattarla con la minaccia di diffondere le immagini on line. Dopo aver pagato circa 6 mila euro la vittima, nel timore che le pretese aumentassero, lo ha denunciato e dopo due mesi di indagini il ricattatore è stato arrestato dalla polizia postale di Imperia. Si tratta di un 30enne residente nella provincia di Napoli, che vive con la madre dopo la separazione dall’ex moglie che già lo aveva denunciato per stalking. Un profilo psicologico, il suo, altamente problematico.

VIDEO HOT 3VIDEO HOT 3
Il gip ha emesso nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Da luglio la donna, che ha 28 anni ed è imperiese, subiva l’estorsione da parte dell’amico di chat conosciuto appunto attraverso Internet. Tra i due si era creato un rapporto più confidenziale, grazie all’atteggiamento affettuoso e protettivo da parte dell’uomo, che ha così convinto la donna a inviargli un video hard da lei stessa realizzato e nel quale veniva ripreso anche il volto. Quindi è iniziato il ricatto, nutrito anche dalla minaccia di diffondere il video agli amici e di ricavarne manifesti da affiggere nei vari Comuni liguri frequentati dalla vittima.

VIDEO HOT 2VIDEO HOT 2
Sul cellulare dell’indagato sono state ritrovate le prove delle conversazioni avvenute tra i due su WhatsApp e lo stesso video incriminato. Sequestrati una pen drive da 8 giga, sulla quale sono in corso analisi tecniche, e la carta di credito utilizzata per ricevere i bonifici dalla vittima. «La sex extortion - spiegano le forze dell’ordine - è un fenomeno crescente e si presenta sotto due fenomenologie: una tipicamente domestica, spesso riconducibile a coppie che si separano, con uno dei due (quello che la subisce) che viralizza sul web immagini intime dell’ex partner, l’altra, dettata esclusivamente da ragioni di profitto, in cui tra attore e vittima non esiste alcun legame». Come è stato in quest’ultimo caso.  



Maurizio Vezzaro per “LaStampa.it 
VIDEO HOTVIDEO HOT


Nessun commento: