yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: E' PUGNO DURO DA BRUXELLES CONTRO LE SPACCONERIE DELL'ENFANT PRODIGE RENZI E LE CONTINUE PROMESSE CHE PUNTUALMENTE VENGONO CAMBIATE GIORNO DOPO GIORNO........

video

Loading...

lunedì 7 novembre 2016

E' PUGNO DURO DA BRUXELLES CONTRO LE SPACCONERIE DELL'ENFANT PRODIGE RENZI E LE CONTINUE PROMESSE CHE PUNTUALMENTE VENGONO CAMBIATE GIORNO DOPO GIORNO........




Da “Ansa”

Juncker1JUNCKER1
L'Italia "non può più dire, e se lo si vuole dire lo si può fare ma me ne frego in realtà, che le politiche di austerità sarebbero state continuate da questa Commissione come erano state messe in atto in precedenza".

Così Jean Claude Juncker durante un ragionamento sulle richieste italiane di flessibilità, in cui sottolinea tra l'altro che i costi "aggiuntivi" per migranti e terremoto valgono lo 0,1% del Pil e che l'Italia aveva promesso di avere un deficit dell' 1,7% nel 2017 mentre ora ne propone uno del 2,4%.

RENZI JUNCKERRENZI JUNCKER
Ed aggiunge: "La Commissione che presiedo ha introdotto nell'interpretazione del Patto di stabilità degli elementi di flessibilità che sono andati a beneficio di un certo numero di stati membri. Prenderei l'esempio dell'Italia perché l'Italia non smette di attaccare la Commissione a torto e questo non produrrà i risultati previsti”.

Nessun commento: