yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: Ha bussato alla porta di una casa della campagna di Vallebona, nell’imperiese, e alla donna che gli ha aperto ha detto di cercare acqua e un rifugio. Gliel’ha chiesto in francese, e quando la donna gli ha indicato l’agriturismo poco distante lui le ha risposto che cercava un posto per nascondersi. L’uomo si chiama Arnaud Delserre, nato a Parigi, evaso dall’ospedale psichiatrico di Nizza dove si trovava fino a stamani per un omicidio commesso nel 2011 quando accoltello’ e uccise un passante. ..........

video

Loading...

lunedì 21 novembre 2016

Ha bussato alla porta di una casa della campagna di Vallebona, nell’imperiese, e alla donna che gli ha aperto ha detto di cercare acqua e un rifugio. Gliel’ha chiesto in francese, e quando la donna gli ha indicato l’agriturismo poco distante lui le ha risposto che cercava un posto per nascondersi. L’uomo si chiama Arnaud Delserre, nato a Parigi, evaso dall’ospedale psichiatrico di Nizza dove si trovava fino a stamani per un omicidio commesso nel 2011 quando accoltello’ e uccise un passante. ..........





Ha bussato alla porta di una casa della campagna di Vallebona, nell’imperiese, e alla donna che gli ha aperto ha detto di cercare acqua e un rifugio. Gliel’ha chiesto in francese, e quando la donna gli ha indicato l’agriturismo poco distante lui le ha risposto che cercava un posto per nascondersi. L’uomo si chiama Arnaud Delserre, nato a Parigi, evaso dall’ospedale psichiatrico di Nizza dove si trovava fino a stamani per un omicidio commesso nel 2011 quando accoltello’ e uccise un passante. 

La donna ha capito che c’era qualcosa che non andava e ha detto all’uomo di aspettare che avrebbe chiamato il marito. Ma quando è tornata del francese non c’era più traccia. Una telefonata alla polizia e poco dopo la notizia che Delserre era ricercato perché evaso dall’opg. 

«Sembrava moribondo - ha detto la donna che ha aperto la porta -, come se fosse sotto l’effetto di tranquillanti o di qualche droga. Mi ha chiesto in francese dell’acqua e un rifugio. Pensavo che si trattasse di qualcuno che si era perso e invece, quando mi ha risposto che il rifugio che cercava era un luogo in cui nascondersi, mi sono resa conto che qualcosa non andava bene». 

Lui le ha raccontato «di aver trascorso molte ore nei boschi, che si era cibato di erba e di quel che trovava e che era stanco e aveva sete. Che non aveva i documenti. Tutto mi sembrava strano così ho chiamato mio genero che è poliziotto e lui a sua volta ha avvertito la questura». La descrizione corrispondeva alla fotosegnalazione dalla Francia: quell’uomo è Arnaud Delserre. 

Nel giro di poche ore la notizie del fuggitivo si è sparsa per tutta Bordighera. Carabinieri e polizia hanno avviato immediatamente le ricerche assieme agli uomini della protezione civile che ben conoscono quei boschi e le campagne. Un testimone ha detto di averlo visto mentre stava entrando in un parcheggio sotterraneo dove si trovano i bagni pubblici ma quando la polizia è arrivata di Delserre non c’era più alcuna traccia. Con tutta probabilità, dicono gli inquirenti, ha imboccato un sentiero che l’ha portato in aperta campagna. Le ricerche sono estese a tutta la provincia, la segnaletica diffusa in stazioni e caselli, nei bar e nelle parrocchie. Da oggi è cominciata la caccia all’uomo.  


da "lastampa.it"

Nessun commento: