yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: Mentre migliaia di americani delusi e sconcertati scendono in piazza per contestare il futuro presidente Donald Trump, al fianco del tycoon scende in campo il Ku Klux Klan: l'organizzazione razzista e suprematista bianca ha annunciato sul proprio sito che il 3 dicembre organizzerà una "parata per la vittoria" in North Carolina, senza precisare la città in cui si svolgerà la manifestazione. "La corsa di Trump ha unito la mia gente", è scritto con un sinistro gioco di parole nella didascalia sopra il ritratto di Trump: la parola "race", in inglese, vuol dire sia "corsa" che "razza"......

video

Loading...

venerdì 11 novembre 2016

Mentre migliaia di americani delusi e sconcertati scendono in piazza per contestare il futuro presidente Donald Trump, al fianco del tycoon scende in campo il Ku Klux Klan: l'organizzazione razzista e suprematista bianca ha annunciato sul proprio sito che il 3 dicembre organizzerà una "parata per la vittoria" in North Carolina, senza precisare la città in cui si svolgerà la manifestazione. "La corsa di Trump ha unito la mia gente", è scritto con un sinistro gioco di parole nella didascalia sopra il ritratto di Trump: la parola "race", in inglese, vuol dire sia "corsa" che "razza"......


KKK PER TRUMPKKK PER TRUMP

Mentre migliaia di americani delusi e sconcertati scendono in piazza per contestare il futuro presidente Donald Trump, al fianco del tycoon scende in campo il Ku Klux Klan: l'organizzazione razzista e suprematista bianca ha annunciato sul proprio sito che il 3 dicembre organizzerà una "parata per la vittoria" in North Carolina, senza precisare la città in cui si svolgerà la manifestazione.

"La corsa di Trump ha unito la mia gente", è scritto con un sinistro gioco di parole nella didascalia sopra il ritratto di Trump: la parola "race", in inglese, vuol dire sia "corsa" che "razza".
tweet kkk trumpTWEET KKK TRUMP

Subito dopo la vittoria del candidato repubblicano un ex leader del Ku Klux Klan, David Duke, aveva rivendicato con un tweet il contributo del gruppo nella sua elezione: "La nostra gente ha svolto un ruolo enorme!".

Fin dal giorno dopo l'elezione del candidato repubblicano sui social erano circolate foto e messaggi di denuncia di violenze a sfondo razziale, in particolare contro giovani donne musulmane.

Ottomila i memBri del KKK in americaOTTOMILA I MEMBRI DEL KKK IN AMERICA

Nessun commento: