yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: MONTE PASCHI DI SIENA..... Raffica di sospensioni per il titolo Banca Monte dei paschi di Siena a Piazza Affari. Il titolo, più volte in asta per eccesso di volatilità, ora ha riaperto e segna un calo del 3,66% a 0,2238 euro dopo un minimo intraday a 0,2146 euro. Gli scambi sono sostenuti: 54 milioni di pezzi pari all'1,84% del capitale. Sul titolo pesano le indiscrezioni di stampa sui feedback negativi degli investitori alla presentazione del piano di rafforzamento patrimoniale. Sarebbero, infatti, state oltre 200 le risposte negative degli investitori alla presentazione del piano.....

video

Loading...

sabato 5 novembre 2016

MONTE PASCHI DI SIENA..... Raffica di sospensioni per il titolo Banca Monte dei paschi di Siena a Piazza Affari. Il titolo, più volte in asta per eccesso di volatilità, ora ha riaperto e segna un calo del 3,66% a 0,2238 euro dopo un minimo intraday a 0,2146 euro. Gli scambi sono sostenuti: 54 milioni di pezzi pari all'1,84% del capitale. Sul titolo pesano le indiscrezioni di stampa sui feedback negativi degli investitori alla presentazione del piano di rafforzamento patrimoniale. Sarebbero, infatti, state oltre 200 le risposte negative degli investitori alla presentazione del piano.....

Raffica di sospensioni per il titolo Banca Monte dei paschi di Siena a Piazza Affari. Il titolo, più volte in
asta per eccesso di volatilità, ora ha riaperto e segna un calo del 3,66% a 0,2238 euro dopo un minimo intraday a 0,2146 euro. Gli scambi sono sostenuti: 54 milioni di pezzi pari all'1,84% del capitale. Sul titolo pesano le indiscrezioni di stampa sui feedback negativi degli investitori alla presentazione del piano di rafforzamento patrimoniale.

Sarebbero, infatti, state oltre 200 le risposte negative degli investitori alla presentazione del piano. Per Mp "sarà fondamentale vedere come va l'operazione di liability management (conversione di bond in azioni, ndr), solo dopo si avrà maggiore chiarezza"; ma "di certo con questi feedback ad oggi l'operazione non si fa", ha detto una fonte del consorzio di banche che si occupa del progetto di ricapitalizzazione da 5 miliardi della banca senese.

Dunque l'esito degli incontri che si sono susseguiti tra Londra, Doha e New York non è stato particolarmente incoraggiante. Il road show andrà avanti per altre due settimane, prossima tappa in Asia. Ma il mercato teme che l'aumento di capitale sia a rischio. Intanto la banca ieri ha pubblicato la relazione pre assemblea approvata mercoledì dal cda. Dal documento è emersa la possibilità che la banca possa eventualmente offrire la conversione in azioni anche ai possessori di titoli senior.

Per Equita (rating hold e target price a 0,36 euro confermati sul titolo) l'introduzione dell'opzione di coinvolgere anche i senior bondholder è stata effettuata dalla banca per garantirsi la massima flessibilità d'azione, "ancorché si tratti di uno scenario secondo noi puramente teorico. Infatti, durante la presentazione il ceo Morelli ha confermato che il pool di titoli che saranno oggetto di offerta è di 5 miliardi, indirettamente confermando che l'obiettivo è coinvolgere solo i bondholder subordinati, istituzionali e retail; a fronte di un piano di rafforzamento patrimoniale da 5 miliardi, non sarebbe nemmeno necessario in linea teorica coinvolgere i bond senior; l'offerta è in ogni caso volontaria, quindi per tutte le categorie di bondholder deve essere sufficientemente interessante per garantire l'adesione".
Mps ha anche segnalato che a partire da maggio è in corso un'attività ispettiva da parte della Bce e di Banca d'Italia avente a oggetto i rischi di credito, di controparte e il sistema dei controlli, la cui conclusione è prevista per la fine dell'anno. Per gli analisti di Icbpi l'operazione di liability management appare più articolata del previsto, anche se non sorprende la notizia alla luce della dimensione della ricapitalizzazione (fino a 5 miliardi di euro contro una capitalizzazione di mercato attuale di milioni di euro) necessaria a mantenere un buon livello di solidità patrimoniale, una volta completate la cessione e la cartolarizzazione delle sofferenze.

Su quest'ultimo aspetto occorrerà anche valutare l'esito delle ispezioni delle Autorità di Vigilanza, "che apre qualche rischio e fattore di incertezza in più in merito alla qualità dell'attivo del gruppo", avvertono a Icbpi. Anche per gli analisti di Banca Imi (rating hold e target price in revisione) il possibile coinvolgimento dei bond senior nel liability management è stato una sorpresa, "ci aspettavamo fosse limitato alle obbligazioni subordinate. E continuiamo a credere che il rischio di esecuzione dell'aumento di capitale sia alto".


da "milanofinanza.it"

Nessun commento: