yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: Notte a luci rosse in un bar del centro di Chioggia (Venezia), dove una cameriera si è appartata dietro il bancone con una coppia di clienti. A scoprire quanto stava accadendo è stato il proprietario del locale, Matteo Pellegrin, 35 anni, che ha assistito virtualmente alla scena attraverso le telecamere di sicurezza. L'uomo si è subito recato nel bar, ha interrotto le bollenti effusioni dei tre, poi ha postato il video dell'orgia su Facebook......

video

Loading...

mercoledì 30 novembre 2016

Notte a luci rosse in un bar del centro di Chioggia (Venezia), dove una cameriera si è appartata dietro il bancone con una coppia di clienti. A scoprire quanto stava accadendo è stato il proprietario del locale, Matteo Pellegrin, 35 anni, che ha assistito virtualmente alla scena attraverso le telecamere di sicurezza. L'uomo si è subito recato nel bar, ha interrotto le bollenti effusioni dei tre, poi ha postato il video dell'orgia su Facebook......




il post del barista di chioggiaIL POST DEL BARISTA DI CHIOGGIA


Notte a luci rosse in un bar del centro di Chioggia (Venezia), dove una cameriera si è appartata dietro il bancone con una coppia di clienti. A scoprire quanto stava accadendo è stato il proprietario del locale, Matteo Pellegrin, 35 anni, che ha assistito virtualmente alla scena attraverso le telecamere di sicurezza. L'uomo si è subito recato nel bar, ha interrotto le bollenti effusioni dei tre, poi ha postato il video dell'orgia su Facebook.

Le immagini sono esplicite e ritraggono la donna avvinghiata alla coppia di clienti, un uomo e una donna, fidanzati tra loro. "Guardate sti bifolchi", scrive Pellegrin su Facebook, sfogando la sua rabbia. Ma la vicenda non si chiude qui, perché la donna, qualche ora dopo l'accaduto, ha postato sui social un'immagine del suo volto tumefatto. L'accusa è chiara: Pellegrin mi ha picchiato. Ma lui rispedisce tutto al mittente e si difende: "Io non c'entro". Sulla vicenda indaga la polizia.
il bar di chioggiaIL BAR DI CHIOGGIA



MATTEO PELLEGRIN: "NON HO TOCCATO LA MIA BARISTA NEANCHE CON UN DITO

la cameriera rumena di chioggiaLA CAMERIERA RUMENA DI CHIOGGIA
Il giallo del giorno a Chioggia si tinge di nuove versioni. Nello specifico quella di Matteo Pellegrin, gestore del locale "Caffè e Cicchetti" in campo del Duomo, accusato di aver picchiato la barista sorpresa in atteggiamenti espliciti con una coppia la scorsa notte. "Non ho toccato quella donna neppure con un dito, non sono stato colto da alcun attacco di rabbia“, dice Pellegrin a Chioggia Azzurra, che ha contattato telefonicamente questa mattina.

L'uomo specifica: "La mia barista e gli altri due hanno iniziato a compiere gesti non consoni. Non mi stava bene e sono andato a tinteggiare il magazzino. Quando ne sono uscito li ho visti nella mia cucina, nel mio divano, tutti tre assieme, al che ho intimato loro di uscire dal locale, come possono provare i video del locale e quelli delle telecamere esterne".

matteo pellegriniMATTEO PELLEGRINI
Secondo il Pellegrin, le percosse ben visibili dalle foto pubblicate nel profilo fb della barista sono da attribuire alla foga di un rapporto sessuale a tre: la prova sarebbe riscontrabile nelle registrazioni il cui hard disk è stato portato dallo stesso al commissariato di polizia. Quanto a un precedente episodio di stalking ai danni della stessa donna, Pellegrin asserisce di essere stato assolto con formula piena dal Tribunale di Padova il 25 giugno 2015.

Chioggia Azzurra è in possesso di tutte le dichiarazioni rese dai protagonisti della vicenda, con relativi screenshot.


Nessun commento: