yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: PERCHE' MAI UNA DONNA, IMMIGRATA, DI COLORE, MUSULMANA, DOVREBBE AVER VOTATO PER 'THE DONALD'? LO SPIEGA LA REPORTER DEL 'WALL STREET JOURNAL': ''OBAMA E HILLARY SONO STATI TROPPO MORBIDI CONTRO L'ESTREMISMO DELLO STATO ISLAMICO''

video

Loading...

venerdì 11 novembre 2016

PERCHE' MAI UNA DONNA, IMMIGRATA, DI COLORE, MUSULMANA, DOVREBBE AVER VOTATO PER 'THE DONALD'? LO SPIEGA LA REPORTER DEL 'WALL STREET JOURNAL': ''OBAMA E HILLARY SONO STATI TROPPO MORBIDI CONTRO L'ESTREMISMO DELLO STATO ISLAMICO''


asra nomani per trumpASRA NOMANI PER TRUMP
Asra Q.Nomani per “Washington Post

Asra Q. Nomani è una ex reporter del “Wall Street Journal” e co-fondatrice del “Muslim Reform Movement”. Ci confessa che ha votato per Trump e ci spiega il perché.

«Io, 51 anni, musulmana, immigrata, donna di colore, sono una dei votanti silenziosi che hanno scelto Donald Trump. Non sono bigotta, razzista, sciovinista, non mi riconosco in nessuno degli aggettivi usati per i sostenitori di Trump. Per quasi un anno ho tenuto il mio voto segreto, poi martedì, alle urne, ho tracciato il cerchio sulla mia scheda, su Trump.

asra nomani giornalistaASRA NOMANI GIORNALISTA
Dopo la vittoria di Trump, un’amica su Twitter ha chiesto scusa al mondo, si è vergognata per i milioni che hanno votato per l’ignoranza, la divisione, l’odio. Presumo io sia fra quelli. Sostengo le posizione democratiche su aborto, matrimoni fra persone dello stesso sesso, cambiamenti climatici, ma sono una madre single e non posso permettermi l’assicurazione sanitaria con Obamacare.

Il suo programma non mi ha aiutato e non ha aiutato chi come me non riesce ad arrivare a fine mese, dopo otto anni di amministrazione Obama. Se provavo a spiegare la mia posizione sui social subito venivo aggredita ed etichettata come “redneck”.

america al votoAMERICA AL VOTO
In quanto musulmana liberale che ha sperimentato l’estremismo islamico, non ho gradito il tip tap democratico attorno allo Stato Islamico. E’ chiaro che la retorica di Trump sia stata molto più indelicata, ma mi sembra che sia stata esagerata e demonizzata da Qatar, Arabia Saudita, Al Jazeera e altri canali occidentali, diventando una distrazione da un problema enorme, e cioè l’Islam estremista che ha sparso sangue da Orlando a Parigi all’India.

condannaCONDANNAtraining isisTRAINING ISIS
Ad uccidere il mio sostegno ad Hillary sono state le rivelazioni sulle donazioni di Qatar e Arabia Saudita alla “Clinton Foundation”. No, non voglio il muro con il Messico né che i musulmani siano banditi dagli Stati Uniti, ma nemmeno credo alle iperboli politiche. Sono indiana, vivo in America dal 1969, e non temo il fatto si essere una musulmana con Trump.  L’America ha una storia di giustizia sociale e diritti civili che non scompariranno. Piuttosto, a preoccuparmi, era l’influenza delle dittature teocratiche musulmane nell’America di Hillary Clinton (incluse Qatar e Arabia Saudita appunto).
proteste per l elezione di donald trump 23PROTESTE PER L ELEZIONE DI DONALD TRUMP 23

Queste dittature non sono esempi luminosi di società progressista, falliscono sui diritti umani fondamentali e sull’aiuto ai profughi siriani. Quella società è, di fatto, schiava di una dittatura. Dobbiamo alzarci, con coraggio morale, non solo contro l’odio per i  musulmani, ma contro l’odio esercitato dai musulmani. Perciò ho votato.
proteste per l elezione di donald trump 10PROTESTE PER L ELEZIONE DI DONALD TRUMP 10sostenitori di hillary clintonSOSTENITORI DI HILLARY CLINTON

Nessun commento: