yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: Questa sera Report: la rottamazione delle cartelle di Equitalia è un condono da fumo negli occhi, quello che davvero cambia non si vede, ma è sostanziale. L'innesto dentro all'agenzia delle entrate (dove vige un contratto pubblico), di 8000 fra dipendenti e dirigenti con il contratto da bancari. Ma il pezzo forte è il confronto fra il presidente dell'INPS Boeri, e il direttore generale Cioffi, che arriva dall'Enel. Il problema è che mentre Cioffi era capo del personale Enel, l'Enel non ha versato a INPS contributi per 40 milioni di euro. Boeri però non era stato informato. Con un direttore generale in conflitto d'interessi, sembra invece che a traballare sia la poltrona di Boeri, che invece la riforma dell'Ente la sta facendo, mandando a casa i dirigenti di troppo, quelli lasciati in eredità da Mastrapasqua (un altro che di conflitti era pieno).

video

Loading...

lunedì 7 novembre 2016

Questa sera Report: la rottamazione delle cartelle di Equitalia è un condono da fumo negli occhi, quello che davvero cambia non si vede, ma è sostanziale. L'innesto dentro all'agenzia delle entrate (dove vige un contratto pubblico), di 8000 fra dipendenti e dirigenti con il contratto da bancari. Ma il pezzo forte è il confronto fra il presidente dell'INPS Boeri, e il direttore generale Cioffi, che arriva dall'Enel. Il problema è che mentre Cioffi era capo del personale Enel, l'Enel non ha versato a INPS contributi per 40 milioni di euro. Boeri però non era stato informato. Con un direttore generale in conflitto d'interessi, sembra invece che a traballare sia la poltrona di Boeri, che invece la riforma dell'Ente la sta facendo, mandando a casa i dirigenti di troppo, quelli lasciati in eredità da Mastrapasqua (un altro che di conflitti era pieno).

Dagonews
EquitaliaEQUITALIA 

Questa sera Report: la rottamazione delle cartelle di Equitalia è un condono da fumo negli occhi, quello che davvero cambia non si vede, ma è sostanziale. L'innesto dentro all'agenzia delle entrate (dove vige un contratto pubblico), di 8000 fra dipendenti e dirigenti con il contratto da bancari. 

Ma il pezzo forte è il confronto fra il presidente dell'INPS Boeri, e il  direttore generale Cioffi, che arriva dall'Enel. Il problema è che mentre Cioffi era capo del personale Enel, l'Enel non ha versato a INPS contributi per 40 milioni di euro. Boeri però non era stato informato. Con un direttore generale in conflitto d'interessi, sembra invece che a traballare sia la poltrona di Boeri, che invece la riforma dell'Ente la sta facendo, mandando a casa i dirigenti di troppo, quelli lasciati in eredità da Mastrapasqua (un altro che di conflitti era pieno).   
BOERI E CIOFFIBOERI E CIOFFI


Nessun commento: