yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: ZURIGO - EFG International ha annunciato stamani di aver finalizzato l'acquisizione della banca ticinese BSI per 1,06 miliardi di franchi. Insieme, le due società formeranno una delle principali banche private della Svizzera, rileva il gruppo in una nota......

video

Loading...

martedì 1 novembre 2016

ZURIGO - EFG International ha annunciato stamani di aver finalizzato l'acquisizione della banca ticinese BSI per 1,06 miliardi di franchi. Insieme, le due società formeranno una delle principali banche private della Svizzera, rileva il gruppo in una nota......

Keystone


ZURIGO - EFG International ha annunciato stamani di aver finalizzato l'acquisizione della banca ticinese BSI per 1,06 miliardi di franchi. Insieme, le due società formeranno una delle principali banche private della Svizzera, rileva il gruppo in una nota.
Con circa 148 miliardi di attivi in gestione e poco più di 700 consiglieri alla clientela (CRO), la nuova entità si aggiudica "una posizione competitiva significativa sul mercato mondiale della gestione patrimoniale in fase di espansione", si legge nella nota
Il tasso di fondi proprio del gruppo ammonta la 19,4% secondo le norme Swiss GAAP.
"Il perfezionamento dell'acquisizione segna una pietra miliare storica sia per EFG International sia per BSI. Insieme formiamo una banca leader interamente dedicata al private banking, con profonde radici svizzere, un'ampia presenza internazionale e uno spirito imprenditoriale", rileva Joachim H. Straehle, CEO di EFG International, citato nella nota.
Nel primo semestre dell'anno l'utile netto di EFG International è dimezzato a 22,3 milioni di franchi contro i 48 milioni dello stesso periodo del 2015. A livello operativo, i ricavi sono calati del 3% a 341,7 milioni di franchi.
La banca BSI, che era stata implicata nello scandalo di riciclaggio legato al fondo malaysiano 1MDB, ha subito nel primo semestre dell'anno una perdita netta (IAS) di 18,3 milioni di franchi.
I ricavi operativi si sono ridotti del 22,7% a 330,6 milioni di franchi. La flessione è dovuta ai deflussi netti di averi nel periodo in rassegna. Al 30 giugno 2016 gli averi totali della clientela risultavano pari a 73,7 miliardi (84,3 miliardi a fine 2015, ovvero - 12,9%).
da "corrieredelticino.ch"

Nessun commento: