yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: FABIO CAPELLO...... Perché il suo nome si trova nei Football Leaks - Nell'estate 2013 Capello ha negoziato un compenso di 75 mila dollari per la sua partecipazione a tre partite di beneficenza tra la squadra dei “Messi and friends” e una selezione internazionale di campioni, di cui era il coach. In base a una fattura del settembre 2013 avrebbe pagato 10 mila dollari alla società Doyen Marketing, con sede a Malta, come commissione per “Lionel Messi matches”. Il figlio Pierfilippo Capello, avvocato, ha smentito per conto del padre che siano state pagate commissioni a società per quelle partite di beneficenza.

video

Loading...

mercoledì 7 dicembre 2016

FABIO CAPELLO...... Perché il suo nome si trova nei Football Leaks - Nell'estate 2013 Capello ha negoziato un compenso di 75 mila dollari per la sua partecipazione a tre partite di beneficenza tra la squadra dei “Messi and friends” e una selezione internazionale di campioni, di cui era il coach. In base a una fattura del settembre 2013 avrebbe pagato 10 mila dollari alla società Doyen Marketing, con sede a Malta, come commissione per “Lionel Messi matches”. Il figlio Pierfilippo Capello, avvocato, ha smentito per conto del padre che siano state pagate commissioni a società per quelle partite di beneficenza.

Nome: Fabio Capello
Anni: 70
Ruolo: ex calciatore (Roma, Juventus, Milan) e poi allenatore (Milan, Roma, Juventus, Real Madrid, nazionale inglese, nazionale russa)
Risultati: ha vinto cinque scudetti in Italia (quattro con il Milan uno con la Roma) e un sesto con la Juventus poi revocato, oltre a due campionati in Spagna con il Real Madrid. Ha conquistato anche la Champions League nel 1994 alla guida del Milan

Perché il suo nome si trova nei Football Leaks
Nell'estate 2013 Capello ha negoziato un compenso di 75 mila dollari per la sua partecipazione a tre partite di beneficenza tra la squadra dei “Messi and friends” e una selezione internazionale di campioni, di cui era il coach. In base a una fattura del settembre 2013 avrebbe pagato 10 mila dollari alla società Doyen Marketing, con sede a Malta, come commissione per “Lionel Messi matches”. Il figlio Pierfilippo Capello, avvocato, ha smentito per conto del padre che siano state pagate commissioni a società per quelle partite di beneficenza.


da "l'espresso.it"

Nessun commento: