yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: Un gruppo di biologi dell’università di Alabama ha seguito, con delle radiografie quotidiane, il processo di digestione di un pitone birmano che aveva ingoiato un alligatore in un solo boccone.,,,,,,,

video

Loading...

sabato 31 dicembre 2016

Un gruppo di biologi dell’università di Alabama ha seguito, con delle radiografie quotidiane, il processo di digestione di un pitone birmano che aveva ingoiato un alligatore in un solo boccone.,,,,,,,




VIDEO – UN PITONE MENTRE SI MANGIA UN COCCODRILLO


pitone e coccodrilloPITONE E COCCODRILLO

Un gruppo di biologi dell’università di Alabama ha seguito, con delle radiografie quotidiane, il processo di digestione di un pitone birmano che aveva ingoiato un alligatore in un solo boccone.

giorno unoGIORNO UNO
Scoprono così che il corpo del lungo serpente subisce alcuni drastici cambiamenti in seguito al pranzo. Per far fronte alla digestione, il battito cardiaco aumenta del 40%, gli organi si allungano (il pancreas del 94%, i reni del 72%, il fegato raddoppia). Le sue interiora si riempiono di potenti enzimi e acidi, mentre il loro tasso metabolico aumenta di 40 volte.
professore stephen secorPROFESSORE STEPHEN SECOR

Dopo tre giorni, i tessuti molli del coccodrillo sono stati assorbiti, lasciando solo le ossa e la pelle nell’intestino crasso. Al settimo giorno, l’intero alligatore è bello che smaltito, lasciando di sé poche tracce. E il corpo del serpente torna alla normalità, pronto ad accogliere il prossimo pasto.



Nessun commento: