yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: Boris Johnson ieri si è detto disgustato dai rapporti sul regime di Bashar al-Assad', che in quattro anni ha torturato e impiccato circa 13.000 prigionieri politici. Tra loro c’erano anche medici e volontari, semplici civili oppositori, e secondo Amnesty International le impiccagioni venivano fatte in massa, 50 persone a volta, dopo processi sommari che duravano meno di tre minuti......

video

Loading...

mercoledì 8 febbraio 2017

Boris Johnson ieri si è detto disgustato dai rapporti sul regime di Bashar al-Assad', che in quattro anni ha torturato e impiccato circa 13.000 prigionieri politici. Tra loro c’erano anche medici e volontari, semplici civili oppositori, e secondo Amnesty International le impiccagioni venivano fatte in massa, 50 persone a volta, dopo processi sommari che duravano meno di tre minuti......





Ian Drury per “Daily Mail

torture nella prigione sirianaTORTURE NELLA PRIGIONE SIRIANA
Boris Johnson ieri si è detto disgustato dai rapporti sul regime di Bashar al-Assad', che in quattro anni ha torturato e impiccato circa 13.000 prigionieri politici. Tra loro c’erano anche medici e volontari, semplici civili oppositori, e secondo Amnesty International le impiccagioni venivano fatte in massa, 50 persone a volta, dopo processi sommari che duravano meno di tre minuti.

reduci da saydnayaREDUCI DA SAYDNAYA
Spesso i detenuti si sono dichiarati colpevoli a seguito di indicibili torture, fisiche e psicologiche. In migliaia, chiusi nella prigione di Saydnaya, 30 chilometri a Nord di Damasco, sono morti di malattia e fame, privati di acqua e assistenza medica. Il rapporto è stilato sulla base di interviste a 84 testimoni, comprese ex guardie penitenziarie, prigionieri e giudici. Amnesty accusa il governo siriano di condurre una “politica di sterminio”, ed è la prima prova che Assad faccia quello che si è sempre pensato facesse.
stanza delle esecuzioniSTANZA DELLE ESECUZIONI

Una volta giunti a Saydnaya, i prigionieri ricevono il 'welcome party' a base di botte e sevizie. Le uccisioni lì sono routine, i detenuti vengono prelevati dalle celle con il pretesto di un trasferimento e invece finiscono nell’edificio rosso, dove vengono picchiati per ore. Tra mezzanotte e le tre del mattino, vengono bendati e portati con il camion nell’edificio bianco, dove vengono impiccati.

la prigione siriana ricostruita in 3dLA PRIGIONE SIRIANA RICOSTRUITA IN 3Dsaydnaya dal satelliteSAYDNAYA DAL SATELLITEmappa di saydnayaMAPPA DI SAYDNAYAbashar al assadBASHAR AL ASSAD saydnaya ricostruita da amnestySAYDNAYA RICOSTRUITA DA AMNESTY
Dopo le esecuzioni i corpi sono trasportati all’ospedale militare di Tishreen, dove si registrano come morti per cause naturali. I corpi finiscono in fosse comuni. Le famiglie dei defunti non vengono mai informate dei decessi.
monastero di seidnayaMONASTERO DI SEIDNAYAcella di gruppo a saydnayaCELLA DI GRUPPO A SAYDNAYA


Nessun commento: