yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: Nei giorni scorsi la squadra investigativa del commissariato milanese Garibaldi-Venezia, dopo la denuncia di un giovane di famiglia benestante, ma soprattutto dopo quella di un ragazzo di Parma, ha scoperto e messo le manette a una coppia di fidanzati residenti a Cinisello Balsamo e dediti a estorsioni «a luci rosse» da 150 fino a mille euro e che, grazie alla Procura di Monza, hanno ottenuto gli arresti domiciliari. La coppia era certa di farla franca, lasciando ben poco al caso: calibrava infatti le proprie richieste di denaro a seconda del tenore di vita delle vittime......

video

Loading...

venerdì 3 febbraio 2017

Nei giorni scorsi la squadra investigativa del commissariato milanese Garibaldi-Venezia, dopo la denuncia di un giovane di famiglia benestante, ma soprattutto dopo quella di un ragazzo di Parma, ha scoperto e messo le manette a una coppia di fidanzati residenti a Cinisello Balsamo e dediti a estorsioni «a luci rosse» da 150 fino a mille euro e che, grazie alla Procura di Monza, hanno ottenuto gli arresti domiciliari. La coppia era certa di farla franca, lasciando ben poco al caso: calibrava infatti le proprie richieste di denaro a seconda del tenore di vita delle vittime......

Paola Fucilieri per il Giornale - Milano 

SEXY RICATTOSEXY RICATTO 
Passa il tempo, i secoli, ma le debolezze umane restano tali e quali. E lo stesso vale per chi da quelle stesse debolezze vuole creare un business. Una volta c' erano ricatti vergati in gran segreto su missive anonime? E adesso, naturalmente, si ricorre al web: più facile, più diretto e soprattutto molto più pericoloso per chi, da certe rivelazioni, potrebbe ricavare seri guai.

Nei giorni scorsi la squadra investigativa del commissariato milanese Garibaldi-Venezia, dopo la denuncia di un giovane di famiglia benestante, ma soprattutto dopo quella di un ragazzo di Parma, ha scoperto e messo le manette a una coppia di fidanzati residenti a Cinisello Balsamo e dediti a estorsioni «a luci rosse» da 150 fino a mille euro e che, grazie alla Procura di Monza, hanno ottenuto gli arresti domiciliari. La coppia era certa di farla franca, lasciando ben poco al caso: calibrava infatti le proprie richieste di denaro a seconda del tenore di vita delle vittime.

SEXY RICATTOSEXY RICATTO 
Così la tecnica del 29enne Stefano V., calabrese pregiudicato per droga e della sua amata complice, l' incensurata Gabriella B., era ormai collaudatissima, il beneficio economico sicuro, quasi scontato e se a denunciare, alla fine, sono stati appena dieci tra ragazzi e uomini, i casi in tutta Italia arrivano circa a una sessantina. I due pubblicavano sul web foto di giovani ragazze con abitini che poco lasciavano all' immaginazione e un numero di telefono per contattarle.

Le vittime - sempre uomini fidanzati o sposati con figli, comunque di buona famiglia - chiamavano il numero indicato, al quale però non rispondeva mai nessuno. La coppia diabolica, però, era in allerta. E dopo aver preso il numero, lo inseriva nel motore di ricerca di Facebook per risalire all' identità degli interlocutori con profili «aperti». A quel punto, dopo aver ricostruito l' entourage parentale e la rete di amicizie dell' uomo, lo ricontattavano, raccontando di conoscere la moglie o la fidanzata, e chiedendo denaro in cambio del loro silenzio.

SEXY RICATTOSEXY RICATTO 
Altrimenti, dicevano al poveretto ormai sull' orlo del collasso nervoso, avrebbero reso noto il tradimento. Se l' uomo si rifiutava, infatti, i due non si limitavano a minacciare di spifferare tutto ai suo familiari, ma non lesinavano, sottolineando di essere «calabresi», anche vere e proprie minacce di morte. A dare una svolta all' inchiesta è stata la denuncia presentata ad agosto da un ragazzo emiliano.

Stava guardano una partita della Juventus a casa con la fidanzata quando si è alzato dal divano per accendere il computer. Su un sito di incontri ha visto la fotografia di una donna in abiti succinti e ha telefonato al numero indicato per contattarla.

RICATTO INTERNETRICATTO INTERNET 
A quel punto è scattata subito la richiesta estorsiva della coppia che ha subito impaurito il giovane, assicurandogli di conoscere la sua ragazza (la chiamano addirittura per nome) e di volere 200 euro per non raccontarle del tradimento. Il giovane si è spaventato e ha versato i soldi ai due estorsori attraverso una Postepay. In pochi giorni gli sono arrivate altre due richieste estorsive, da 250 e 150 euro. Per sottolineare che la cosa non sarebbe finita lì. E che certe debolezze della carne, si possono pagare anche per tutta la vita. Se non con la vita stessa...

Nessun commento: