yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: 1. Scena numero uno: le Iene mostrano l' assessore regionale siciliano alla Famiglia, Gianluca Micciché, mentre promette assistenza a due fratelli tetraplegici se lo aiutano a restare in giunta. Capolavoro: posto perso, Micciché deve dimettersi. Ma, siccome è dell' Udc, dunque fervente cattolico, Micciché si perdona prontamente e rimane in Assemblea regionale a guadagnarsi lo stipendio, diciamo così.... - 2. Scena numero due: imbufaliti, i disabili ancora senza assistenza si radunano in carrozzella sotto la sede della Regione dove li raggiunge Pif, regista e attore arcinoto. ... - 3. Scena numero tre: partono i controlli (ci voleva Pif...) e si scopre che dei 719 disabili gravissimi assistiti dalla Regione sono tali soltanto 262, e cioè oltre 450 sono disabili un po' meno gravi (e non necessitavano di assistenza 24 ore al giorno), o molto meno gravi, o non lo sono per niente, e qualcuno nel frattempo è persino morto, ma i familiari hanno ritenuto di conservare l' assegno alla memoria......

video

Loading...

venerdì 3 marzo 2017

1. Scena numero uno: le Iene mostrano l' assessore regionale siciliano alla Famiglia, Gianluca Micciché, mentre promette assistenza a due fratelli tetraplegici se lo aiutano a restare in giunta. Capolavoro: posto perso, Micciché deve dimettersi. Ma, siccome è dell' Udc, dunque fervente cattolico, Micciché si perdona prontamente e rimane in Assemblea regionale a guadagnarsi lo stipendio, diciamo così.... - 2. Scena numero due: imbufaliti, i disabili ancora senza assistenza si radunano in carrozzella sotto la sede della Regione dove li raggiunge Pif, regista e attore arcinoto. ... - 3. Scena numero tre: partono i controlli (ci voleva Pif...) e si scopre che dei 719 disabili gravissimi assistiti dalla Regione sono tali soltanto 262, e cioè oltre 450 sono disabili un po' meno gravi (e non necessitavano di assistenza 24 ore al giorno), o molto meno gravi, o non lo sono per niente, e qualcuno nel frattempo è persino morto, ma i familiari hanno ritenuto di conservare l' assegno alla memoria......


PIF CROCETTAPIF CROCETTA
Mattia Feltri per la Stampa

Scena numero uno: le Iene mostrano l' assessore regionale siciliano alla Famiglia, Gianluca Micciché, mentre promette assistenza a due fratelli tetraplegici se lo aiutano a restare in giunta. Capolavoro: posto perso, Micciché deve dimettersi. Ma, siccome è dell' Udc, dunque fervente cattolico, Micciché si perdona prontamente e rimane in Assemblea regionale a guadagnarsi lo stipendio, diciamo così.

PIF E IL CAZZIATONE TELEFONICO A CROCETTAPIF E IL CAZZIATONE TELEFONICO A CROCETTA
Scena numero due: imbufaliti, i disabili ancora senza assistenza si radunano in carrozzella sotto la sede della Regione dove li raggiunge Pif, regista e attore arcinoto. Dopo qualche ora di assedio assieme ai disabili, Pif dice al governatore Rosario Crocetta tutto quello che pensa di lui. Una interpretazione notevole e senz' altro utile, perché Crocetta promette di rimediare.

Scena numero tre: partono i controlli (ci voleva Pif...) e si scopre che dei 719 disabili gravissimi assistiti dalla Regione sono tali soltanto 262, e cioè oltre 450 sono disabili un po' meno gravi (e non necessitavano di assistenza 24 ore al giorno), o molto meno gravi, o non lo sono per niente, e qualcuno nel frattempo è persino morto, ma i familiari hanno ritenuto di conservare l' assegno alla memoria.

Epilogo: si sa che la Sicilia è un po' così, pensate che la Regione ha 16.500 pensionati, più del doppio di Camera e Senato messi assieme.

mattia feltriMATTIA FELTRI
Morale: dal governatore Crocetta fino ai finti o semifinti disabili che rubavano ai disabili veri, passando per parenti, medici e funzionari, l' Italia è una tavola a cui banchettano tutti.

Nessun commento: