yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: Deutsche Bank ha comunicato di puntare a raccogliere 8 miliardi di euro attraverso una vendita di azioni, una mossa per puntellare il capitale dell'istituto tedesco, appesantito da perdite miliardarie legati a prodotti strutturati e sanzioni internazionali, e sottoposto da due anni a una profonda ristrutturazione sotto amministratore delegato John Cryan. .......

video

Loading...

domenica 5 marzo 2017

Deutsche Bank ha comunicato di puntare a raccogliere 8 miliardi di euro attraverso una vendita di azioni, una mossa per puntellare il capitale dell'istituto tedesco, appesantito da perdite miliardarie legati a prodotti strutturati e sanzioni internazionali, e sottoposto da due anni a una profonda ristrutturazione sotto amministratore delegato John Cryan. .......

Deutsche Bank ha comunicato di puntare a raccogliere 8 miliardi di euro attraverso una vendita di azioni, una mossa per puntellare il capitale dell'istituto tedesco, appesantito da perdite miliardarie legati a prodotti strutturati e sanzioni internazionali, e sottoposto da due anni a una profonda ristrutturazione sotto amministratore delegato John Cryan. 

I piani di raccolta fondi confermano i timori di molti investitori, secondo cui Deutsche Bank  sarebbe stata costretta a ricorrere al mercato per la terza volta dall'inizio del 2013.
Da quando ha assunto il ruolo di ceo a metà del 2015, Cryan ha sostenuto di voler evitare il collocamento di nuove azioni, sempre inviso agli azionisti esistenti per l'effetto diluito. 

La banca ha anche detto di voler rivedere la propria struttura aziendale, integrando l'operatività bancara globale con quela di banca corporate e di investimento, e invertendo così la una separazione della banca d'investimento fatta un anno e mezzo fa. Cryan ha cercato di preservare il capitale tagliando i costi, premi a dipendenti e annullando la distribuzione di dividendi, ma non è bastato. 

Le speranze di Cryan sono state sopraffatte da miliardi di euro in spese legali, regolamenti sui buffer di capitale semre più rigidi e profitti in calo nelle attività chiave, che vanno dall'attività bancaria tradizionale alla consulenza e al trading. La banca ha comunicato di aspettarsi 2 miliardi di euro in costi di ristrutturazione e di fine rapporto in relazione con i suoi piani.


da "milanofinanza.it"

Nessun commento: