yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: MICHELE EMILIANO, QUELLO CHE DICE ‘BASTA STIPENDI AI POLITICI’, ASSUME A TEMPO INDETERMINATO LA SUA COMPAGNA, CHE GIÀ È LA SUA ADDETTA STAMPA - A CHI CHIEDEVA SE FOSSE OPPORTUNO, RISPONDEVA: ‘DEVO PUNIRLA PERCHÉ CI SIAMO INNAMORATI? L’INCARICO È A TEMPO DETERMINATO’. MA NEL FRATTEMPO LEI HA VINTO UN CONCORSO…

video

Loading...

lunedì 27 marzo 2017

MICHELE EMILIANO, QUELLO CHE DICE ‘BASTA STIPENDI AI POLITICI’, ASSUME A TEMPO INDETERMINATO LA SUA COMPAGNA, CHE GIÀ È LA SUA ADDETTA STAMPA - A CHI CHIEDEVA SE FOSSE OPPORTUNO, RISPONDEVA: ‘DEVO PUNIRLA PERCHÉ CI SIAMO INNAMORATI? L’INCARICO È A TEMPO DETERMINATO’. MA NEL FRATTEMPO LEI HA VINTO UN CONCORSO…


Francesco Curridori per www.lettera43.it

Michele ed Elena si conoscono dai primi Anni 2000. Lui è un ex pm antimafia, lei è una giornalista che scrive per la Repubblica. Lui è Michele Emiliano che, nel 2004, entrò in politica come candidato sindaco al Comune di Bari per il centrosinistra e batté a sorpresa lo sfidante del centrodestra, espugnando una città storicamente ostile per la sinistra.
michele emiliano elena laterzaMICHELE EMILIANO ELENA LATERZA

POLEMICHE GIÀ NEL 2015. Da quel momento lei, Elena Laterza, è diventata la sua inseparabile addetta stampa e, nel tempo, anche la sua compagna di vita. Una storia d’amore che dura tutt’ora e che, nel giugno 2015, è stata motivo di polemiche perché Emiliano, dopo la vittoria, ha deciso di portarsi in Regione la Laterza confermandola nel ruolo di addetta stampa.

IL M5S: «SCELTA INOPPORTUNA». I cinque stelle, con il consigliere regionale Antonella Laricchia, sono insorti: «La scelta di nominare la compagna», ha attaccato la pentastellata, «resta nei limiti della liceità, ma è inopportuna. L’opportunità è una valutazione soggettiva che o ce l’hai o non ce l’hai. Essendo una scelta soggettiva c’è poco da contestare. Ognuno però deve trarre le sue conclusioni».

michele emiliano elena laterza sua compagna e addetta stampaMICHELE EMILIANO ELENA LATERZA SUA COMPAGNA E ADDETTA STAMPA

Emiliano ha risposto prima con un tweet (rimosso), poi su Facebook. «Ieri», scriveva il 30 giugno 2016, «ho nominato come previsto dalle procedure il capo di Gabinetto e l’addetto stampa. Si tratta delle prime due nomine previste dalla legge che il presidente sceglie sulla base di un intuito personale, e dunque sono fiduciarie e limitate alla durata del mio mandato».

«CURRICULUM INECCEPIBILE». E ancora: «La scelta dell’addetto stampa corrisponde alla conferma di una giornalista professionista che ricopre quel ruolo nel mio staff dal 2004, oltre 11 anni. La scelta è conforme alle regole di legge che sono state rispettate, è fondata su un curriculum ineccepibile, è trasparente visto che me ne sono assunto pubblicamente la responsabilità e la qualità della sua attività giornalistica è riscontrabile da chiunque».
il decreto di nomina di addetto stampa di michele emilianoIL DECRETO DI NOMINA DI ADDETTO STAMPA DI MICHELE EMILIANO


Una difesa a spada tratta di una scelta che «non è dunque motivata da ragioni private, bensì», si legge, «esclusivamente professionali come è avvenuto nel 2004 e nel 2009». Emiliano, in pratica, tranquillizzava i suoi sostenitori e metteva a bada gli oppositori: era stata presentata come una nomina di carattere fiduciario e che avrebbe avuto una durata limitata al suo mandato.

COMPENSO PIÙ VARIE INDENNITÀ. Questo corrisponde al vero? Sì, ma solo fino al 14 dicembre 2016, quando Michele Emiliano, in qualità di governatore della Regione Puglia, ha firmato il decreto di nomina della dottoressa Elena Laterza a funzionario di categoria D1 a tempo indeterminato. Un incarico per il quale sono previsti 21.233,41 euro di stipendio base annuo, cui si aggiunge indennità di comparto 622,80 euro, la tredicesima ed eventuali assegni spettanti. Dato che - come si può leggere nel decreto pubblicato nel bollettino ufficiale della Regione Puglia n.147 del 22-12-2016 a pagina 59224 - la Laterza è stata confermata nel ruolo di addetto stampa del presidente, le potrebbero spettare anche ulteriori indennità di posizione.
michele emiliano all assemblea pdMICHELE EMILIANO ALL ASSEMBLEA PD

Cos’è cambiato dal giorno del post in cui Emiliano affermava che l’incarico della sua compagna sarebbe stato a tempo determinato (30 giugno 2016) al 14 dicembre, giorno della firma di questo decreto?

"COSTRETTO" A FIRMARE IL DECRETO. Per capirlo bisogna fare un salto indietro nel tempo all’11 marzo 2014, quando venne indetto un bando di concorso per l’assunzione di 130 funzionari di area amministrativa e 70 di area tecnica. All’epoca Emiliano era ancora sindaco di Bari, ma il 16 ottobre 2015, quando la graduatoria finale venne pubblicata, era già governatore della Regione e, in virtù di quella carica, fu "costretto" a firmare il decreto di nomina.

Michele Emiliano - Elena LaterzaMICHELE EMILIANO - ELENA LATERZA

Nessun commento: