yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: Umiliazioni e infedeltà: secondo la leggenda, Gabriele D’Annunzio avrebbe fatto soffrire per anni Eleonora Duse. Ma nuovi documenti, raccolti in un libro, ribaltano i ruoli di una relazione che fece epoca: era l’attrice a «volere un uomo ai suoi piedi». Ecco le cinque prove........

video

Loading...

giovedì 2 marzo 2017

Umiliazioni e infedeltà: secondo la leggenda, Gabriele D’Annunzio avrebbe fatto soffrire per anni Eleonora Duse. Ma nuovi documenti, raccolti in un libro, ribaltano i ruoli di una relazione che fece epoca: era l’attrice a «volere un uomo ai suoi piedi». Ecco le cinque prove........




Stefania Saltalamacchia per Vanity Fair

D ANNUNZIOD ANNUNZIO
Umiliazioni e infedeltà: secondo la leggenda, Gabriele D’Annunzio avrebbe fatto soffrire per anni Eleonora Duse. Ma nuovi documenti, raccolti in un libro, ribaltano i ruoli di una relazione che fece epoca: era l’attrice a «volere un uomo ai suoi piedi». Ecco le cinque prove

CAVALIER SERVENTE: Venezia, 1894. Eleonora ha 36 anni, un marito (Tebaldo Marchetti), un amante (Arrigo Boito), ed è già la Divina. Gabriele ne ha 31, 4 figli, innumerevoli amanti, ma non è ancora il Vate. S’incontrano per caso, una mattina di settembre. «È un attimo che brilla dagli occhi negli occhi», confida Eleonora in una lettera. Da lì in poi, spiega Annamaria Andreoli, lui farà di tutto «per non ridursi al rango di cavalier servente».

SIGNORINO: A nido d’amore eleggono una villa sui colli toscani: la Capponcina. Per lei,
che paga l’affitto. la prima convivenza con un amante: le notti sono “intense”, ma non abbastanza da interrompere le tournée Gabriele l’aspetta a casa, la servitù lo chiama il “Signorino”.Eleonora riempie la villa di ninnoli costosi: calchi di statue, oggetti simbolici, regali di ammiratori. Lui non è da meno, e inizia a definirsi .animale di lusso.
COVER LIBRO D'ANNUNZIO DUSECOVER LIBRO D'ANNUNZIO DUSE

PROMESSE TRADITE: “Io sono infedele per amore”, scrive il poeta che per tutta la vita sarà affascinato da prostitute,artiste, nobildonne. Ma è consapevole che Duse è un’attrice navigata. “So che ti consoli”, le dice spesso, alludendo al vecchio amante Boito o al suo essere circondata da giovani donne. Ma se le infedeltà di lui sono solo a letto, quelle di lei sono vere umiliazioni: a Berlino nel 1899 promette di recitare la sua Gioconda, ma poi si tira indietro.
eleonora duse with matilde serao, francesco paolo and tristan bernard foto giuseppe primoliELEONORA DUSE WITH MATILDE SERAO, FRANCESCO PAOLO AND TRISTAN BERNARD FOTO GIUSEPPE PRIMOLI

TALISMANI Ciò che più le piace è essere la dominante della coppia. Eleonora è solita chiamare l’amato “figlio” e lo vezzeggia addirittura al femminile: “Gabrioletta” o “Pimpinella” i suoi nomi preferiti. Per dimostrare il suo potere lo riempie anche di gioielli. Il più prezioso? Un anello di smeraldi per festeggiare il successo di Francesca da Rimini, da lei interpretata. Il superstizioso D’Annunzio lo porterà sempre al dito.

pec 02 DUSE EleonoraPEC 02 DUSE ELEONORA
L’ADDIO: Nel 1904 si lasciano. La colpa? “Aver mescolato affari e amore”. Le lettere dell’addio sono lunghe e penose: “Ci siamo uniti per essere divisi”.  Si rivedranno diciotto anni dopo all’hotel Cavour di Milano. Lui s’inginocchia ai suoi piedi: “Ma io ora so che nessuna comunione con le creature umane – da che vivo e soffro – vale la comunione ch’io ebbi con te, ch’io ho con te.. L’attrice morirà per prima, lui continuerà a venerarla.
D ANNUNZIOD ANNUNZIOdannunzio al mareDANNUNZIO AL MAREeleonora duse gege primoliELEONORA DUSE GEGE PRIMOLIdannunzio al mareDANNUNZIO AL MARE Gabriele D'ANNUNZIOGABRIELE D'ANNUNZIOGABRIELE D ANNUNZIOGABRIELE D ANNUNZIO


Nessun commento: