yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: BELGRADO..... Migliaia di studenti hanno manifestato contro vittoria decisiva del Primo Ministro Aleksandar Vucic in un'elezione presidenziale, sostenendo gravi irregolarità nella campagna, tra cui soffocare i media, intimidazione degli elettori, e tangenti. Per il sesto giorno consecutivo, gli studenti si sono riuniti nella capitale serba di Belgrado l'8 aprile per protestare contro la vittoria di Vucic alle urne, dove ha ottenuto il 55 per cento dei voti il ​​2 aprile per vincere la presidenza a titolo definitivo di oltre 10 altri candidati.

video

Loading...

domenica 9 aprile 2017

BELGRADO..... Migliaia di studenti hanno manifestato contro vittoria decisiva del Primo Ministro Aleksandar Vucic in un'elezione presidenziale, sostenendo gravi irregolarità nella campagna, tra cui soffocare i media, intimidazione degli elettori, e tangenti. Per il sesto giorno consecutivo, gli studenti si sono riuniti nella capitale serba di Belgrado l'8 aprile per protestare contro la vittoria di Vucic alle urne, dove ha ottenuto il 55 per cento dei voti il ​​2 aprile per vincere la presidenza a titolo definitivo di oltre 10 altri candidati.




Migliaia di studenti hanno manifestato contro vittoria decisiva del Primo Ministro Aleksandar Vucic in un'elezione presidenziale, sostenendo gravi irregolarità nella campagna, tra cui soffocare i media, intimidazione degli elettori, e tangenti.

Per il sesto giorno consecutivo, gli studenti si sono riuniti nella capitale serba di Belgrado l'8 aprile per protestare contro la vittoria di Vucic alle urne, dove ha ottenuto il 55 per cento dei voti il ​​2 aprile per vincere la presidenza a titolo definitivo di oltre 10 altri candidati.

Con la musica a tutto volume in sottofondo, i manifestanti soffiarono fischietti e pentole sbattuto come schernito Vucic chiamandolo un ladro e un tiranno, mentre accusandolo di aver rubato le elezioni.

Il numero di manifestanti si gonfiò di fronte la sede del governo serbo come centinaia di poliziotti e soldati, che tenevano una manifestazione separata su bassi salari e condizioni di vita povere, si unirono agli studenti.

"I tempi in cui i politici avrebbero trasformare l'esercito e polizia contro la sua gente sono finiti. L'esercito, la polizia, e le persone sono in un unico luogo oggi", Veljko Mijailovic, il capo del sindacato di polizia, ha detto alla folla.

mani vittoria il 46-year-old Vucic e il suo Partito Progressista, che ha una maggioranza in parlamento, il controllo su tutto il processo legislativo e di governo, e alcuni critici hanno avvertito che potrebbe spingere il paese balcanico nuovamente dentro l'autocrazia simboleggiato da ex leader Slobodan Milosevic durante il suo decennio al potere.

Una volta che un ultranazionalista, l'ascesa di Vucic alla ribalta negli ultimi anni è venuto dopo che lui si è reinventato come un riformatore che si impegna a unità della Serbia verso l'adesione all'Unione europea.

Egli ha astutamente rafforzato la posizione del suo partito attraverso le urne, chiamando e vincendo due elezioni parlamentari anticipate dal 2014. Mentre una volta si oppose l'integrazione con il blocco di 28 paesi, ora si impegna a preparare la nazione di 7,3 milioni di persone per l'adesione all'UE entro il 2019 .

I manifestanti vedono Vucic come un leader autocratico e il Partito progressista serbo come corrotto.

Essi hanno chiesto al governo, insieme ad alti funzionari delle emittenti pubbliche RTS e RTV, la Commissione elettorale centrale, e l'autorità di regolamentazione per i media elettronici, a dimettersi.


With reporting from RFE/RL's Balkan Service, AP, and dpa

Nessun commento: