yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: MILO DJUKANOVIC IL CONTROVERSO UOMO FORTE MONTENEGRINO ...... QUESTA E' LA POLITICA SCRITERIATA CHE L'EX UOMO FORTE E FORSE ANCORA L'UOMO FORTE CHE SI E' VENDUTO PRIMA AI RUSSI QUANDO GLI FACEVA COMODO PER I SUOI SPORCHI INTERESSI PRIVATI E POI AGLI AMERICANI QUANDO GLI FACEVA COMODO SEMPRE PER I SUOI SPORCHI INTERESSI PRIVATI, MILO DJUKANOVIC HA PORTATO IL MONTENEGRO AD ENTRARE NELLA NATO FREGANDOSENE DELLE REAZIONI E GLI SQUILIBRI CHE QUESTA SCELTA PORTERA' SICURAMENTE DESTABILIZZAZIONE NEI BALCANI.

video

Loading...

venerdì 28 aprile 2017

MILO DJUKANOVIC IL CONTROVERSO UOMO FORTE MONTENEGRINO ...... QUESTA E' LA POLITICA SCRITERIATA CHE L'EX UOMO FORTE E FORSE ANCORA L'UOMO FORTE CHE SI E' VENDUTO PRIMA AI RUSSI QUANDO GLI FACEVA COMODO PER I SUOI SPORCHI INTERESSI PRIVATI E POI AGLI AMERICANI QUANDO GLI FACEVA COMODO SEMPRE PER I SUOI SPORCHI INTERESSI PRIVATI, MILO DJUKANOVIC HA PORTATO IL MONTENEGRO AD ENTRARE NELLA NATO FREGANDOSENE DELLE REAZIONI E GLI SQUILIBRI CHE QUESTA SCELTA PORTERA' SICURAMENTE DESTABILIZZAZIONE NEI BALCANI.

Montenegro parliament ratifies NATO membership after US approval


Il parlamento del Montenegro ha formalmente accettato il paese di aderire alla NATO - il blocco militare che ha battuto il piccolo paese balcanico con bombe meno di 20 anni fa durante la guerra del Kosovo. La decisione ha scatenato una protesta tra le figure di popolazione e di opposizione.
Venerdì, i deputati montenegrini hanno votato 46-0 per diventare il 29 ° membro della NATO.

I legislatori dell'opposizione hanno boicottato la sessione parlamentare, mentre centinaia di manifestanti si sono riuniti al di fuori dell'edificio del parlamento prima del voto per esprimere il loro malcontento con l'idea di unirsi all'alleanza.

I manifestanti hanno cantato "tradimento" e "ladri" e hanno tenuto un banner che legge "assassini della NATO, le mani sono sanguinose!" Inoltre hanno bruciato una bandiera della NATO prima di disperdere pacificamente.
Nel frattempo, i leader dell'opposizione hanno annunciato che non avrebbero riconosciuto i risultati del voto parlamentare e avrebbero chiamato un referendum sulla questione se dovessero venire al potere in futuro, riporta Reuters.

"Mi sento umiliato perché altri stanno facendo una decisione nel mio nome", ha detto l'ex presidente montenegrino Momir Bulatovic a Reuters. "Ciò che sta accadendo ora è trionfare per forza e menzogne!"
Nel frattempo, il primo ministro montenegrino Dusko Markovic ha detto nel suo discorso parlamentare che i legislatori hanno "un privilegio" per prendere una decisione del genere, aggiungendo che l'adesione alla NATO garantirà la sicurezza e lo sviluppo economico del Montenegro, nonché la stabilità nella regione.
"Questo assemblea ei suoi membri hanno un privilegio storico per prendere una decisione che verrà ricordata fino a quando non ci sono Montenegro e Montenegro", ha detto Markovic, come citato da Reuters. "Questo giorno sarà segnato tra i più brillanti della nostra storia".
La NATO e l'UE sono sempre stati e rimangono una garanzia di stabilità, sicurezza e cooperazione come base fondamentale per la pace in Europa ", ha aggiunto. "Si tratta di che tipo di futuro scegliamo per noi e per le generazioni a venire".
Ha anche affermato che il Montenegro è stato "estratto" alla guerra di Serbia con la NATO, riferendosi ai bombardamenti di tre mesi del paese balcanico dalle forze della NATO nel 1999 e ha aggiunto che l'adesione nel blocco impedirebbe in futuro qualsiasi incidente.
Al tempo stesso, la decisione è stata criticata da un certo numero di politici dell'opposizione. "Oggi il paese viene venduto proprio come nel 1941", ha dichiarato all'agenzia russo Interfax, il capo del partito operaio di sinistra dell'opposizione di Montenegro, Janko Vucinic, riferendosi all'occupazione nazista dell'ex Jugoslavia nel 1941.
Vucinic ha anche affermato che la decisione del Parlamento "falsifica la volontà del popolo montenegrino", aggiungendo che il suo partito riconoscerà solo i risultati di un referendum sulla questione. Ha avvertito che la decisione presa dal parlamento porterebbe solo a "divisione".
Le sue parole furono echeggiate dai leader di altri partiti di opposizione e da diversi movimenti popolari, tra cui il Movimento per la Neutralità e la No a War, No al gruppo NATO.
L'approvazione era stata anticipata molto prima della giornata di voto, poiché la coalizione pro-NATO dominante detiene una maggioranza dei seggi nel parlamento nazionale. L'opposizione ha firmato l'approvazione illegittima, insistendo sul fatto che l'adesione alla NATO debba essere posta a un referendum nazionale.
Il Montenegro, paese con una popolazione di circa 622.000 persone, è stato assegnato nel 2009 un piano d'azione per la NATO Membership (MAP). L'adesione all'alleanza militare rimane molto controversa nella piccola nazione balcanica che si è separata dalla Serbia nel 2006.
Serbia e Montenegro, che hanno costituito un paese dopo la rottura dell'ex Jugoslavia, sono stati sottoposti a una campagna di bombardamento di tre mesi durante l'invasione della NATO del 1999.
Il bombardamento, condotto senza autorizzazione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, ha lasciato centinaia di civili uccisi e molti edifici pubblici, ponti, strutture industriali e siti di eredità culturale danneggiati o distrutti.
Il voto di venerdì segue la decisione del presidente americano Donald Trump di approvare l'offerta di adesione del Montenegro l'11 aprile.
La NATO è "centrale per assicurare la pace e la sicurezza sul continente europeo", ha dichiarato la Casa Bianca in una dichiarazione successiva, aggiungendo che la concessione dell'adesione alla NATO al Montenegro invierà un messaggio ad altri aspiranti che la "porta all'adesione alla comunità euroatlantica" Delle nazioni rimane aperta ".

"Il presidente Trump si congratula con il popolo montenegrino per la loro resilienza e il loro dimostrato impegno nei confronti dei valori democratici della NATO", ha dichiarato la Casa Bianca.

I critici negli Stati Uniti hanno chiesto cosa beneficerebbe un Paese con un militare di 2.000 soldati che porterà alla NATO. Tuttavia, la posizione strategica del paese darà all'alleanza un pieno controllo sul Mar Adriatico, in quanto altri paesi dell'Adriano Albania, Croazia e Italia sono già membri della NATO a lungo tempo.
Mosca sostiene che l'adesione del Montenegro alla NATO diminuirà la stabilità nei Balcani e nel resto d'Europa.
"Le ragioni per il Montenegro di entrare nell'alleanza non sono chiare. Qualcuno la minaccia? "Il presidente russo Vladimir Putin ha affermato lo scorso giugno al Forum economico internazionale di San Pietroburgo, menzionando anche" il brutto ignorare la nostra posizione ".
Nel dicembre dell'anno scorso, il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha detto all'agenzia di stampa Sputnik che la leadership del Montenegro aveva "tradito tutti i loro impegni e promesse, tradito la Russia, anche se la Russia non ha fatto nulla a loro", riferendosi alla firma del Montenegro Protocollo di adesione alla NATO nel maggio del 2016.
Dopo il voto, il ministro degli esteri russo ha dichiarato che Mosca si riserva il diritto di adottare misure volte a garantire la propria sicurezza nel contesto della decisione del Montenegro di aderire alla NATO.

da "rt.com"

Nessun commento: