yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: Due navi da combattimento della US Navy hanno riferito di aver navigato a Doha per le esercitazioni congiunte con la marina di Katar. Viene in mezzo ad una dissolvenza crescente tra Qatar e un certo numero di stati del Golfo e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump accusando Doha di sponsorizzare il terrorismo......

video

Loading...

giovedì 15 giugno 2017

Due navi da combattimento della US Navy hanno riferito di aver navigato a Doha per le esercitazioni congiunte con la marina di Katar. Viene in mezzo ad una dissolvenza crescente tra Qatar e un certo numero di stati del Golfo e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump accusando Doha di sponsorizzare il terrorismo......

US warships arrive in Qatar for drills days after Trump slams Doha as ‘funder of terrorism’


Due navi da combattimento della US Navy hanno riferito di aver navigato a Doha per le esercitazioni congiunte con la marina di Katar. Viene in mezzo ad una dissolvenza crescente tra Qatar e un certo numero di stati del Golfo e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump accusando Doha di sponsorizzare il terrorismo.

Gli equipaggi delle navi da guerra degli Stati Uniti sono state accolte dai loro omologhi giapponesi dopo che sono sbarcati a Doha al loro arrivo mercoledì, ha riferito Reuters, citando l'agenzia governativa Qatar di stato.

L'implementazione segue una serie di commenti accesi da Trump, in cui ha accusato Qatar di condurre il sostegno agli estremisti, affermando che il Regno del Golfo "è stato storicamente un finanziatore del terrorismo ad un livello molto alto".

Il leader americano ha affrontato un duro suono contro Doha dopo che diversi paesi del Medio Oriente, tra cui l'alleato maggiore degli Stati Uniti nella regione, l'Arabia Saudita, nonché il Bahrein, gli Emirati Arabi Uniti e l'Egitto, hanno interrotto i rapporti diplomatici con Qatar all'inizio di questo mese, accusandolo di Sostenendo il terrorismo e sfruttando l'Iran.

Ringraziando la mossa su Twitter, Trump sembrava aver creduto per il blocco politico e economico di Qatar, guidato dalle monarchie del Golfo ricco di petrolio, implicando che era una conseguenza diretta del suo primo viaggio estero in Medio Oriente, che si vantava "era Già pagando. "

"Ho affermato che non è più possibile finanziare l'Ideologia Radicale. I leader hanno indicato il look di Qatar ", ha scritto, aggiungendo che" forse questo sarà l'inizio della fine dell'orrore del terrorismo ".

Tuttavia, non tutti gli amministratori statunitensi sembravano condividere la posizione di Trump sulla questione, mentre il Dipartimento di Stato americano tentava di allontanarsi dalle osservazioni del presidente invitando tutte le parti a impegnarsi in una "dialogo calmo e premuroso con chiare aspettative".

Il Segretario di Stato americano Rex Tillerson ha sollecitato le parti incriminate nella controversia per facilitare il blocco, ostacolando l'azione militare statunitense nella regione e, in particolare, lo sforzo condotto dagli Stati Uniti per sconfiggere lo stato islamico (IS, ex ISIS, ISIL).

Il Pentagono è andato ulteriormente, sostenendo il sostegno per il Qatar, che ospita il contingente centrale del Comando degli Stati Uniti, che serve come un comando e un hub logistico per missioni in Iraq e in Afghanistan.

Qatar has 'historically been a funder of terrorism at a very high level' –  https://on.rt.com/8e9u 

La base aerea di Udeid del Qatar è stata usata dalla coalizione guidata dagli Stati Uniti nelle sue operazioni contro i militanti dell'IS dal 2014. Oltre 100 aeromobili di coalizione americani e statunitensi sono situati alla base e sono stati impiegati più di 10.000 soldati.

"Noi continuiamo a essere grati ai Qataris per il loro sostegno di lunga data per la nostra presenza e il loro impegno costante alla sicurezza regionale", ha dichiarato l'8 giugno il portavoce del Pentagono Jeff Davis in un briefing chiuso. Rispondendo a una domanda su una apparente contraddizione tra la dichiarazione del Pentagono e la retorica del Presidente degli Stati Uniti, Davis annuì: "Non posso aiutarti con questo".

Davis ha anche rifiutato di valutare se egli vede Qatar come "sostenitore del terrorismo", dicendo che non è "la persona giusta" per fare un giudizio.

Con i segnali misti provenienti da Washington, l'ambasciatore UAE negli Stati Uniti Yousef al-Otaiba ha invitato gli Stati Uniti a rimuovere la propria base dal Qatar, chiamandolo come ostacolo all'azione più decisa.

"La base aerea è una polizza assicurativa molto bella contro qualsiasi ulteriore pressione", ha detto al-Otaiba Martedì, proponendo il suo paese come una posizione alternativa per la base.


traduzione articolo da "rt.com"

Nessun commento: