yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: I "Paperoni" stranieri residenti in Svizzera vivono soprattutto nella regione del Lago Lemano e in Ticino: il canton Vaud è in testa alla classifica con ben 1218 casi (per un totale di 198 milioni di franchi), seguito da Vallese (1125, 97,4 milioni), Ticino (910, 118 milioni) e Ginevra (638, 155,2 milioni). Alquanto distaccati giungono poi Grigioni (235, 54,4 milioni) e Berna (201, 29,9 milioni). I cantoni di Zurigo, Basilea Città, Basilea Campagna, Sciaffusa e Appenzello esterno hanno abolito il regime di tassazione forfettaria......

video

Loading...

sabato 3 giugno 2017

I "Paperoni" stranieri residenti in Svizzera vivono soprattutto nella regione del Lago Lemano e in Ticino: il canton Vaud è in testa alla classifica con ben 1218 casi (per un totale di 198 milioni di franchi), seguito da Vallese (1125, 97,4 milioni), Ticino (910, 118 milioni) e Ginevra (638, 155,2 milioni). Alquanto distaccati giungono poi Grigioni (235, 54,4 milioni) e Berna (201, 29,9 milioni). I cantoni di Zurigo, Basilea Città, Basilea Campagna, Sciaffusa e Appenzello esterno hanno abolito il regime di tassazione forfettaria......

Keystone
Immagine d'archivio
BERNA - Nel 2016, gli introiti fiscali generati dagli stranieri che godono del regime di tassazione forfettaria hanno raggiunto la cifra record di 767 milioni di franchi. È quanto emerge da un sondaggio della Conferenza cantonale dei direttori delle finanze (CDF).
L'afflusso di denaro nelle casse dell'erario è aumentato malgrado l'inasprimento delle condizioni per l'ottenimento di questo tipo di imposizione deciso a inizio 2014 dal Consiglio federale, che ha provocato un calo del numero di "Paperoni" residenti nella Confederazione.
Dall'indagine risulta che alla fine dello scorso anno i super-ricchi fiscalmente privilegiati erano 5046 in Svizzera. Rispetto al 2014, quando venne eseguita l'ultima indagine simile, si è assistito a un calo del 6,2%, sottolinea la CDF. Rispetto al 2012, anno record in cui si contavano 5634 facoltosi cittadini stranieri senza attività lucrativa, il calo è addirittura di oltre il 10%: paradossalmente tuttavia, gli introiti fiscali sono cresciuti di oltre il 10% rispetto a quattro anni or sono.
L'anno scorso sono aumentati sia i fondi in favore della Confederazione (215 milioni, contro i 202 del 2014) che quelli destinati a cantoni (352 milioni, contro i 344 milioni del 2014) e comuni (201 milioni, contro i 194 milioni del 2014), precisa la CDF. In media, una persona che gode del regime forfettario paga 152'002 franchi all'anno; una cifra del tutto teorica, in quanto gli introiti variano da 10mila franchi (l'ammontare più basso incassato nel 2016) a circa 8 milioni di franchi.
I "Paperoni" stranieri residenti in Svizzera vivono soprattutto nella regione del Lago Lemano e in Ticino: il canton Vaud è in testa alla classifica con ben 1218 casi (per un totale di 198 milioni di franchi), seguito da Vallese (1125, 97,4 milioni), Ticino (910, 118 milioni) e Ginevra (638, 155,2 milioni).
Alquanto distaccati giungono poi Grigioni (235, 54,4 milioni) e Berna (201, 29,9 milioni). I cantoni di Zurigo, Basilea Città, Basilea Campagna, Sciaffusa e Appenzello esterno hanno abolito il regime di tassazione forfettaria.
da "corrieredelticino.ch"

Nessun commento: