yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: Squallido che un sacerdote cada in tentazione e si intrattenga con una donna per avere rapporti di natura sessuale; ma è ancor più squallida l’estorsione, il ricatto perpetrato ai danni del prete che ha vissuto un vero e proprio incubo. Protagonisti: una coppia di rumeni e un prete. La donna lavora per il sacerdote come donna di servizio mentre il compagno svolge mansioni saltuarie.......

video

Loading...

domenica 2 luglio 2017

Squallido che un sacerdote cada in tentazione e si intrattenga con una donna per avere rapporti di natura sessuale; ma è ancor più squallida l’estorsione, il ricatto perpetrato ai danni del prete che ha vissuto un vero e proprio incubo. Protagonisti: una coppia di rumeni e un prete. La donna lavora per il sacerdote come donna di servizio mentre il compagno svolge mansioni saltuarie.......





PRETI SESSOPRETI SESSO
Squallido che un sacerdote cada in tentazione e si intrattenga con una donna per avere rapporti di natura sessuale; ma è ancor più squallida l’estorsione, il ricatto perpetrato ai danni del prete che ha vissuto un vero e proprio incubo. Protagonisti: una coppia di rumeni e un prete. La donna lavora per il sacerdote come donna di servizio mentre il compagno svolge mansioni saltuarie.

Forse ammaliato dal fascino della donna, il prete è caduto in tentazione e i due si sarebbero visti in un casolare per trascorrere un pò di tempo “insieme“. Ma il prete, di 50 anni, non sapeva che quello che accadeva tra lui e la donna era stato filmato dal compagno romeno di quest’ultima, al fine di poterlo ricattare e di estorcergli del denaro, precisamente mille euro per non divulgare quelle immagini ‘hard’ ai suoi ‘religiosi superiori’. Ma il sacerdote, capita l’antifona, ha presentato denuncia ai carabinieri.

Un caso ancora più squallido se si pensa che la coppia di rumeni sarebbe stata accolta in casa del sacerdote che gli ha dato accoglienza e in qualche modo anche un lavoro. La coppia invece ha tentato di raggirarlo. Lei a provocarlo e lui poi, a ricattarlo. Ieri intanto si è svolta l’udienza di convalida per direttissima: il romeno è stato posto agli arresti domiciliari mentre per la donna è scattata la denuncia a piede libero. La ‘squallida’ vicenda tornerà in Tribunale a Paola il 29 settembre.
DONNADONNA 

Nessun commento: